Unghie estate 2019

In previsione dell’estate 2019 vediamo insieme quali saranno le prossime tendenze!

Unghie estate 2019: sapore di mare!

Unghie estate 2019Se avete poche idee su come decorare le unghie durante la prossima estate ecco di seguito alcuni consigli per essere sempre al top.

Partiamo dalla forma delle unghie, la forma a mandorla sarà la più chic a prescindere dal colore dello smalto utilizzato. Vedremo in giro tantissime mani con french, reverse french e half moon, classic mode e colorate.

Non ci saranno vie di mezzo, andranno di moda sia le unghie corte con gli angoli arrotondati, dette squoval, che le lunghissime stiletto, ma attenzione, quest’ultime solo se con smalto metallizzato monocromatico o smalto brillantinato.

Tra le decorazioni più gettonate ci sono sicuramente le nail art fruttate e dal profumo di mare!

Troveremo al primo posto riproduzioni di spicchi di anguria fresca, kiwi, arance, limoni e melograni impreziositi all’apice con strass e brillantini effetto ghiaccio. La frutta mette in risalto la forma a mandorla, le quadrate, le ovali, le corte e le lunghe, insomma, non potete lasciarvele scappare!

Al secondo posto troviamo invece i simboli marini, adatti perfettamente a qualsiasi tipo di look se le nuance sono quelle del blu, del bianco e dell’oro. Rendi le tue unghie glamour con alghe marine glitterate o soggetti marini sofisticati con perline e smalti metallizzati.

Colori estate 2019

Nell’estate 2019 troveremo ancora i colori must dell’inverno come il blu, il verde scuro, il nero e il metallizzato.

Unghie estate 2019

Ma prenderanno sempre più piedi i colori pastello come il giallo, l’azzurro , tutte le tonalità del rosa, il pesca e il lilla.

 

Tendenza di questa estate ormai alle porte è quella di abbinare il rossetto allo smalto utilizzando tutte le sfumature del rosa fino al prugna.

Unghie gioiello 2019

Dedichiamo tanto tempo e ahimè tanti soldi per le nostre unghie, allora perché non farle diventare dei veri gioielli? Applicate brillantini, zirconi, voluminose gemme colorate e piercing con strass pendenti: non passeranno di certo inosservate!

Infine sarà l’estate delle forme geometriche, dell’alimalier fluo, dei simboli e delle lettere e del french su base rosa acceso! Allora siete pronte a giocate con i colori?

Unghie ovali

Unghie ovaliTutte noi desideriamo avere una manicure perfetta ma questo spesso non basta. E’ importante saper scegliere quale forma dare alle nostre unghie per avere mani sempre al top.

Ognuno di noi ha una forma base delle unghie e questo dipende del tipo di mano, in particolare delle dita, e se la mano è più ossuta o più pienotta.

Unghie ovali

La forma ovale delle unghie è la forma più diffusa e la più semplice da realizzare.

Si adatta a tutte le tipologie di mano, perfette per le mani più in carne e si possono realizzare su tutte le lunghezze.

Le unghie ovali hanno la parte superiore piuttosto tondeggiante, la famosa forma d’uovo, con i lati dritti fino all’inizio della curva e la punta solitamente riflette la curva che si trova vicino alle cuticole.

La forma ovale è pratica, comoda ed elegante sempre, insomma, è perfetta in ogni occasione!

Unghie ovali

 

Questa tipo di forma rende l’unghia resistente e per niente fragile, riduce al minimo la rottura delle unghie e le sbeccature laterali. Perfette per la donna lavoratrice che vorrebbe unghie sempre curate ma rischia ogni giorno di rovinarle per le attività quotidiane. Anche la donna che si occupa della casa rischi di rovinare le unghie e indebolirle giorno dopo giorno con i detersivi che utilizza, questa forma è più resistente e difficilmente si rovina.

Le unghie ovali sono super femminili, slanciano la mano e donano un aspetto affusolato alle dita.

Unghie ovali

Stanno diventando un must tanto che sono diventate la forma più comune utilizzata nelle sfilate di moda degli più famosi stilisti.

Qualsiasi colore di smalto si addice perfettamente a questa forma, dai nude ai colori più vivaci, ma il colore che rende le unghie ovali super glam è senz’altro il rosso!

Tra le nail art sicuramente le più adatte alla forma ovale sono le forme geometriche e le decorazioni floreali. La moda del momento è quella di scrivere dei brevi messaggi sulle unghie!

allungamento letto ungueale

Ricostruzione unghie french e baby boomer

French e Baby boomer: bellezza ed eleganza

Le unghie curate con un’ottima manicure corredata di tecniche di tendenza, è un boom in continua ascesa grazie a vari metodi di cui alcuni preferiti da migliaia di donne, come il french manicure e il baby boomer. Il french manicure rientra tra le prime tecniche di manicure che negli ultimi tempi ha riavuto una piccola rivincita su altri più vivaci e sfiziosi mentre, il baby boomer è l’ultima tendenza del manicure, molto sobrio e naturale come il precedente, ma tecnicamente diverso.

Il grande ritorno del french manicure

Ricostruzione unghie french e baby boomerLa french manicure da sempre riscuote grande successo tra quelle donne che amano avere le unghie del colore naturale. Sono tante le varianti di colore di questa tecnica ma le più gettonate sono da sempre il bianco e il rosa naturale. Si può arricchire con strass e glitter ed anche qualche piccola decorazione che rendono le mani più raffinate. Il french manicure data la sua naturalezza non evidenzia in maniera eccessiva la ricrescita dell’unghia e per una manicure perfetta è opportuno rimuoverlo o rifarlo dopo tre settimane dall’applicazione. Questa tecnica richiede una certa precisione e soprattutto esperienza, ed è per questo che deve essere effettuato da esperte del settore che hanno fatto apprendimento tramite corsi certificati al fine di dare risultati altamente professionali. Assoluta importanza va data anche al materiale e ai prodotti usati che devono essere assolutamente di alta qualità.

Come si crea il french manicure

La tecnica del french manicure è molto simile alle altre che riguardano la ricostruzione delle unghie. A meno che non si abbiano delle unghie lunghe e perfette, per il french manicure,la soluzione sarebbe quella di ricostruirle con le tip, le cartine o unghia finte. Un lavoro semplice e veloce ma che alla fine dà risultati eccellenti. La caratteristica del french manicure è che vengono creati con delle apposite lunette dei sorrisi sulle unghie ma la tecnica è simile alle altre anche perché i prodotti e il materiale utilizzato sono gli stessi.

Baby boomer, l’ultima tendenza di nail art

L’ultima tendenza in fatto di nail art è il baby boomer, una tecnica indicata per le spose vista la sua delicatezza e sobrietà ma scelta anche da molte donne che amano essere più femminili e non avere unghie vistose e appariscenti. Si tratta di applicare due colori di smalto e sfumarli. La sfumatura che viene scelta non è affatto decisa ma prende una linea del tutto naturale e soft. Il risultato ottenuto è un insieme di sobrietà e assenza di eccessi. Per il baby boomer si possono scegliere della tonalità più marcate ma nel momento in cui vengono sfumate, si avrà un colore molto soft. I colori da abbinare sono sempre gli stessi ossia il bianco gesso e il bianco latte e il panna e il crema che si abbinano perfettamente al rosa baby e antico e al nude.

Ricostruzione unghie french e baby boomer

Come si crea il baby boomer

L’esperta di onicotecnica per realizzare il baby boomer, utilizzerà due smalti chiari tra quelli elencati e con una spugnetta del make up comincia a sfumare partendo dalla parte centrale dell’unghia. Alla fine il risultato sarà un’unghia brillante ed elegante che può essere arricchita con strass o glitter o piccole decorazioni per renderla personalizzata. Una tecnica che piace molto e che come il french ha la fortuna di non far notare subito la ricrescita, è per questo che può essere rimosso dopo tre settimane. Il baby boomer si aggiunge a quelle tecniche di nail art che anche se danno dei risultati sobri e naturali non passano inosservati per la loro bellezza ed eleganza ed è per questo che sono sempre più le donne in carriera che lo scelgono.

trattamenti onicofagia

Trattamenti Onicofagia

L’onicofagia, anche chiamata “Sindrome del mangiarsi le unghie”, è il rosicchiarsi delle unghie tipico delle persone affette da comportamenti nervosi compulsivi, per stress, agitazione o noia, e comprende anche la suzione del pollice, strapparsi le pellicine e mordersi le labbra.

L’onicofagia è uno sfogo inconscio, una condizione di disagio, è un’abitudine che porta a delle conseguenze.

Onicofagia cause e conseguenze

Ricostruzione unghie in caso di onicofagia

Ricostruzione unghie in caso di onicofagia

Rosicchiarsi le unghie, soprattutto se fatto per ansia o agitazione, porta al 90% dei casi dolore e sanguinamento fino ad arrivare all’arrossamento del letto ungueale. Quando le cuticole vengono rimosse in modo improprio si arriva ad avere infezioni batteriche o virali come onicomicosi, paronichia e patereccio. Inoltre si portano alla bocca tutti i batteri presenti sotto le unghie e non tarderanno ad arrivare afte, herpes fino a patologie dentali.

Dal punto di vista sociale, una persona con unghie rosicchiate e non curate appare timida e insicura, con mancanza di autostima e difficoltà a gestire rabbia e ansia.

Onicofagia rimedi e cure

Tenere le unghie corte potrebbe essere una soluzione così come l’applicazione di uno smalto trasparente amaro ma nei casi di onicofagia grave spesso sono sistemi che non funzionano. Quindi cosa fare? La ricostruzione unghie per onicofagia grave in gel o acrilico è la soluzione migliore.

Onicofagia ricostruzione, perché sceglierla

Ricostruzione delle unghie con acrilico

Ricostruzione delle unghie con acrilico

 

Le unghie in gel o acrilico hanno maggiore resistenza agli urti e grazie alla loro durezza è difficile mangiarle. Grazie all’uso di tip o all’allungamento fatto con cartine o fibra di seta le vostre unghie appariranno sane e belle come se non fossero mai state mangiare prima d’ora. Hanno una durata di 3-4 settimane prima di dover ricorrere al ritocco per eliminare l’antiestetica ricrescita e in un paio di mesi le unghie riacquisteranno la forma e la lunghezza giusta per le vostre mani.

Ricordate che le mani sono il primo biglietto da visita di una persona e la ricostruzione vi permetterà di avere unghie curate, sane e impeccabili in qualsiasi occasione. Inoltre potrete sbizzarrirvi con i colori e le decorazioni in base alla vostra fantasia.

allungamento letto ungueale

allungamento letto ungueale

Il desiderio di ogni donna è quello di avere unghie sane e belle con un letto ungueale rosa e proporzionato al dito. Spesso, a causa di difformità per incidenti, colorazione non uniforme e letto ungueale molto corto per l’onicofagia, ci vergogniamo delle nostre mani tentando di nasconderle il più possibile. Quindi cosa possiamo fare? L’allungamento letto ungueale serve proprio a questo!

Allungamento letto ungueale: rimedi e consigli

allungamento letto ungueale

allungamento letto ungueale

Per prima cosa è indispensabile smettere di mangiarsi le unghie per aumentare il letto ungueale. Il rosicchiare le unghie tenderà ad accorciare il letto sempre di più fino ad averlo così corto da far sembrare le dita corte e tozze.

Poi sarà necessario smettere di usare le unghie come fossero utensili da cucina perciò basta sollevare etichette, raschiare la colla e aprire gli anelli dei portachiavi con le unghie! Questo movimento, oltre ad accorciare il tetto danneggia notevolmente le unghie rendendole deboli e fragili quindi si spezzeranno più facilmente.

Prendete con regolarità le vitamine giuste come l’acido folico, la vitamina H,A e C, che favoriscono la crescita dei capelli e delle unghie sane e forti. Non occorre per forza acquistare gli integratori ma basta assumerle attraverso una corretta alimentazione: via libera a cereali integrali, banane, funghi, salmone, formaggi, pesce ,soia e agrumi!

Allungamento letto ungueale con la ricostruzione

allungamento letto ungueale con camouflage acrilico

allungamento letto ungueale con camouflage acrilico

Il camouflage serve proprio a questo tipo di problema: allungare il letto ungueale artificialmente trasformando unghie deboli, tozze e con un letto corto e rigato in unghie sane, belle, naturali, affusolate ed eleganti.

Il colore andrà scelto in base al colore della pelle rendendolo il più naturale possibile.

 

Anche chi ha sempre avuto il vizio di rosicchiare le unghie potrà sfoggiare un letto sano e forte senza più vergognarsi!

come rimuovere ricostruzione unghie

Come Rimuovere la Ricostruzione Unghie?

La rimozione della ricostruzione unghie viene eseguita per eliminare del tutto la ricostruzione a gel quando ha ormai iniziato a deteriorarsi oppure nel momento in cui una delle unghie si è spezzata o si vuole applicare una nuova ricostruzione.

È molto importante che l’eliminazione della ricostruzione unghie venga eseguita in modo accurato e competente, per questo motivo è bene affidarsi a mani esperte che prediligono l’utilizzo di ottimi strumenti e accessori, sia se si tratta di un metodo fai da te che di un centro estetico.


Come Rimuovere la Ricostruzione Unghie?

Come rimuovere la ricostruzione unghie?

Eliminare la ricostruzione unghie significa rimuovere parzialmente o totalmente il gel che è stato applicato sulle unghie.
Bisogna pertanto togliere lo strato di gel che è stato fissato sulle unghie mediante la lampada a raggi UV: per fare questo è possibile optare per vari metodi che consistono nell’utilizzo di lime manuali o elettriche, fresa o abrasione meccanica.


rimozione unghie gel


Come Rimuovere la Ricostruzione Unghie?


rimozione acrilico unghie

In altri casi la rimozione può essere eseguita chimicamente, immergendo semplicemente le dita nell’acetone.
Tale rimozione deve essere eseguita da un’onicotecnica o professionista del settore, che con le giuste abilità può riuscire a rimuovere il gel senza correre il rischio di danneggiare la struttura dell’unghia.
L’ambiente in cui si effettua questa procedura deve inoltre essere sterile per salvaguardare la salute della cliente e dell’estetista.

Come rimuovere la ricostruzione unghie con lima manuale

Per questo metodo occorre munirsi di una lima dalla grana 100/150 e rimuovere lo strato superficiale della ricostruzione effettuando dei movimenti delicati, dopodiché con una lima dalla grana più sottile (180/200) eliminare i residui di gel che persistono sulla superficie dell’unghia naturale senza deteriorarla.


rimozione gel unghie

La rimozione della ricostruzione unghie causa la formazione di polvere: per rimuovere i residui basterà utilizzare una spazzolina apposita per unghie.

refill unghie

Refill Unghie

Refill unghie cos’è?

  • Nel mondo dell’estetica delle unghie si sente molto parlare di refill, ma cos’è?
Il refill è una tecnica di ritocco volta a riempire o ritoccare la ricrescita dell’unghia. Si tratta di un trattamento che deve essere eseguito dopo circa una ventina di giorni dalla ricostruzione unghie. Ciò risulterà necessario perché, man mano che l’unghia crescerà, la ricostruzione verrà spostata in avanti, rendendo l’unghia non eccezionalmente bella.
Il refill serve, quindi, proprio per riempire questa ricrescita. Può essere svolto sia su una ricostruzione in gel, sia su una ricostruzione in acrilico. I prezzi sono modici e il procedimento renderà l’unghia nuovamente bella e perfetta.
 

Predisporre l’unghia per il refill

  • Per prima cosa bisognerà sistemare la parte finale della ricostruzione, in modo tale da eliminare la curva. Il tutto verrà svolto con una lima da 100 e con molta attenzione, altrimenti si potrebbe limare anche la ricrescita.
  •  In secondo luogo, quindi, si aggiusterà la lunghezza dell’unghia e si opacizzerà la ricrescita. Con uno spingi cuticole verranno indietreggiate le pellicine.
  • L’estetista Stallone effettuerà un trattamento fondamentale per disinfettare l’unghia.
  • A questo punto secondo la ricostruzione effettuata, si procederà in modo differente.

 

 Refill per ricostruzione in gel o in acrilico

Esaminiamo, ora, le modalità di applicazione del Refill nei due diversi casi, ovvero quando questo riguarderà la ricostruzione in gel o la ricostruzione in acrilico:

– Refill Unghie Gel
In questo primo caso, per prima cosa verrà steso il primer nella ricrescita, quindi il gel su tutta l’unghia, e si catalizzerà. Successivamente si stenderà un secondo strato di gel per ricreare la curvatura e, per ultimo, il gel del colore della ricostruzione. Si catalizzerà il tutto, si sgrasserà ed infine si passerà un olio per cuticole in modo da rendere le unghie più belle.
 – Refill Ricostruzione in Acrilico
In questo secondo caso i passaggi saranno minori: sarà sufficiente passare un costruttore in acrilico su tutta l’unghia, usando un colore molto chiaro. Infine si passerà l’acrilico del colore uguale a quello della ricostruzione. In questo modo si creerà di nuovo la curva a C.
Tenere le unghie sempre sistemate e pulite è un desiderio appartenente alla maggior parte delle donne. Grazie a Simona Stallone si possono avere unghie sempre perfette. Tramite il nostro sito potete leggere tutte le notizie riguardanti il procedimento e il mantenimento che l’estetista svolge sulle unghie.