allungamento letto ungueale

Ricostruzione unghie french e baby boomer

French e Baby boomer: bellezza ed eleganza

Le unghie curate con un’ottima manicure corredata di tecniche di tendenza, è un boom in continua ascesa grazie a vari metodi di cui alcuni preferiti da migliaia di donne, come il french manicure e il baby boomer. Il french manicure rientra tra le prime tecniche di manicure che negli ultimi tempi ha riavuto una piccola rivincita su altri più vivaci e sfiziosi mentre, il baby boomer è l’ultima tendenza del manicure, molto sobrio e naturale come il precedente, ma tecnicamente diverso.

Il grande ritorno del french manicure

Ricostruzione unghie french e baby boomerLa french manicure da sempre riscuote grande successo tra quelle donne che amano avere le unghie del colore naturale. Sono tante le varianti di colore di questa tecnica ma le più gettonate sono da sempre il bianco e il rosa naturale. Si può arricchire con strass e glitter ed anche qualche piccola decorazione che rendono le mani più raffinate. Il french manicure data la sua naturalezza non evidenzia in maniera eccessiva la ricrescita dell’unghia e per una manicure perfetta è opportuno rimuoverlo o rifarlo dopo tre settimane dall’applicazione. Questa tecnica richiede una certa precisione e soprattutto esperienza, ed è per questo che deve essere effettuato da esperte del settore che hanno fatto apprendimento tramite corsi certificati al fine di dare risultati altamente professionali. Assoluta importanza va data anche al materiale e ai prodotti usati che devono essere assolutamente di alta qualità.

Come si crea il french manicure

La tecnica del french manicure è molto simile alle altre che riguardano la ricostruzione delle unghie. A meno che non si abbiano delle unghie lunghe e perfette, per il french manicure,la soluzione sarebbe quella di ricostruirle con le tip, le cartine o unghia finte. Un lavoro semplice e veloce ma che alla fine dà risultati eccellenti. La caratteristica del french manicure è che vengono creati con delle apposite lunette dei sorrisi sulle unghie ma la tecnica è simile alle altre anche perché i prodotti e il materiale utilizzato sono gli stessi.

Baby boomer, l’ultima tendenza di nail art

L’ultima tendenza in fatto di nail art è il baby boomer, una tecnica indicata per le spose vista la sua delicatezza e sobrietà ma scelta anche da molte donne che amano essere più femminili e non avere unghie vistose e appariscenti. Si tratta di applicare due colori di smalto e sfumarli. La sfumatura che viene scelta non è affatto decisa ma prende una linea del tutto naturale e soft. Il risultato ottenuto è un insieme di sobrietà e assenza di eccessi. Per il baby boomer si possono scegliere della tonalità più marcate ma nel momento in cui vengono sfumate, si avrà un colore molto soft. I colori da abbinare sono sempre gli stessi ossia il bianco gesso e il bianco latte e il panna e il crema che si abbinano perfettamente al rosa baby e antico e al nude.

Ricostruzione unghie french e baby boomer

Come si crea il baby boomer

L’esperta di onicotecnica per realizzare il baby boomer, utilizzerà due smalti chiari tra quelli elencati e con una spugnetta del make up comincia a sfumare partendo dalla parte centrale dell’unghia. Alla fine il risultato sarà un’unghia brillante ed elegante che può essere arricchita con strass o glitter o piccole decorazioni per renderla personalizzata. Una tecnica che piace molto e che come il french ha la fortuna di non far notare subito la ricrescita, è per questo che può essere rimosso dopo tre settimane. Il baby boomer si aggiunge a quelle tecniche di nail art che anche se danno dei risultati sobri e naturali non passano inosservati per la loro bellezza ed eleganza ed è per questo che sono sempre più le donne in carriera che lo scelgono.

Corso Ricostruzione Unghie

Corso ricostruzione unghie Roma

Cerchi un corso ricostruzione unghie a Roma Nord? Vuoi diventare un’onicotecnica professionista? Sei già un’onicotecnica e vuoi aggiornarti sulle ultime tecniche di nail art? Roma è piena di corsi di ricostruzione unghie, a fare la differenza sono gli anni d’esperienza degli istruttori ed il prestigio della scuola. Simona Stallone organizza regolarmente corsi di ricostruzione unghie in acrilico. Per iscriverti al prossimo corso puoi seguire il link sottostante e guardare dove e come frequentare un corso di ricostruzione unghie.

PRENOTA CORSO RICOSTRUZIONE

Se la ricostruzione unghie è la tua passione e vuoi diventare un professionista del settore, iscriviti ai nostri corsi di ricostruzione unghie a Roma per far sì che questo diventi il tuo mestiere. Se, invece, lavori già nell’ambito della ricostruzione unghie ma vuoi specializzarti, presso la nostra struttura potrai effettuare anche dei corsi di aggiornamento per acrilico, gel, perfezionamento e fresa, per tenerti sempre al passo con i tempi e conoscere le novità del momento, visto che stiamo parlando di un settore in continua crescita.

Investi sul tuo futuro e affidati ad esperti del settore che sapranno indirizzarti al meglio verso il mondo del lavoro. Potrai cosi imparare le basi del mestiere dell’onicotecnica. Tra le materie acquisite non solo la tecnica base con nail form, ma anche il french look con la tecnica del camouflage e del monocolore, e le tecniche per effettuare un refill perfetto.

Inoltre con noi potrai ricevere tanti omaggi e buoni sconti per le nuove iscrizioni. Scegli tra i corsi aggiuntivi di Laminazione ciglia, Extension ciglia, Corso Self make up, Trucco semipermanente e Piercing.

Abbiamo corsi adatti anche a minorenni con più di 15 anni, con autorizzazione dei genitori. Durante il giorno lavori e non puoi frequentare il corso? Tranquille, abbiamo corsi serali fatti apposta per voi!

Chi sono e cosa offro alle mie allieve?

corso ricostruzione unghie

ricostruzione unghie in acrilico

Lavoro nel mondo delle unghie dal 1998, frequento corsi di formazione da oltre 20 anni e cerco di trasmettere alle mie allieve il più possibile ad ogni corso, sperando che il tempo trascorso con me possa essergli sufficiente a proseguire la professione in modo autonomo e possa aver infuso in loro la voglia di continuare su questa strada.

Non accetto più di 2 o 3 allieve per corso, in questo modo l’attenzione che posso dare alle mie ragazze è personale e più certosina. Le corsiste effettueranno una parte teorica e una pratica, alla fine un esame di verifica dell’apprendimento.

A tutti i partecipanti verranno rilasciate delle dispense accurate per studiare e applicare gli insegnamenti nel corso del tempo e un kit professionale e dettagliato per poter lavorare in completa autonomia. Alla conclusione del corso vi verrà rilasciato un attestato di partecipazione Doctor Nails. Avrete diritto a un corso master in omaggio a fine del corso!

Le mie allieve hanno visto le Nailympic di Roma!

Il programma

DURATA: il programma dura 2 giorni (per un totale di 15 ore). I corsi inizieranno alle 10 di mattina e si concluderanno alle 18 di sera.

Il corso di ricostruzione unghie si svolge tutte le settimane salvo giorni di festa o gare professionali (a breve sarà disponibile il calendario scaricabile).

LUOGO: il luogo in cui si svolgerà il corso è sempre diverso, tuttavia il nostro centro dedicato ai corsi si trova a nord di Roma nel comune di Formello (uscita Formello/Olgiata dalla Cassia Veientana SR 2 BIS).

I miei consigli

Il mondo della nail art è un continuo crescere, aggiornarsi e stare al passo con le tendenze. Quello che consiglio alle mie allieve, una volta diplomate, è continuare ad aggiornarsi in Italia e all’estero cosi da poter offrire sempre il meglio alle proprie clienti. Inoltre se non avete capito bene qualche passaggio potrete ripetere il corso gratuitamente!

Scegli un lavoro autonomo e indipendente dai guadagni immediati! trasforma la tua passione in una vera professione!

Raccomando a tutte le corsiste di non presentarsi al corso con le unghie ricostruite. Non è necessario portare con se al corso una modella.

 

Costo corso ricostruzione unghie

I prezzi dei nostri corsi sono accessibili a tutti. Contattami personalmente per ricevere più informazioni in merito.

Come sono articolati i corsi per la ricostruzione delle unghie?

I miei corsi ricostruzione unghie si dividono in corsi base e di aggiornamento. Potete scegliere tra:

  • corso base ricostruzione unghie in gel e acrilico
  • corso avanzato ricostruzione unghie in gel e acrilico
  • corsi di aggiornamento sulla decorazione nail art in 3D
  • corso base e avanzato in micropittura primo e secondo livello
corso ricostruzione unghie

corso ricostruzione unghie a Roma

Tutti i corsi di ricostruzione e allungamento unghie prevedono una parte teorica e una pratica. Le teoria servirà alle allieve per avere una panoramica sull’unghia e la storia della ricostruzione. Si parlerà di anatomia e fisiologia delle unghie, igiene, malattie e anomalie dell’unghia naturale. Focus sugli strumenti e attrezzature e sul loro uso (gel, acrilici, colle, primer etc.)

Il corso include tanta pratica su tavoli tecnici altamente professionali, prove sull’applicazione di tips, cartine, ricostruzione e rimozione gel. Le studentesse verranno dotate di un kit per le unghie professionale e di altissima qualità. Il kit ha un valore commerciale di 130 euro ed include: Pre-connect 15 ml, Connect, Monomero 150 ml, 1 Polvere Base Firstclass Great White 15 gr, 1 Polvere Base Firstclass Ultra Natural15 gr, 1 Polvere Base Firstclass Fashion Pink 15 gr, Lima 180/180, Lima 100/100, Lima refine file, Lima ultra shimmer file, Luxury top, Box Tip 100 PZ, Nail form 100 pz, Dappen dish, Colla, Olio per cuticole, Pennello struttura.

Prenota il tuo corso di ricostruzione unghie Roma. Se hai dubbi contattami per qualunque domanda o chiarimento.

Ricostruzione unghie Ultra Slim

L’ultima tendenza del momento è la nuova ricostruzione ultra slim, con unghie sottili di massimo 1,5 mm, eleganti e resistenti a prova di vita quotidiana. Sembrano unghie naturali semplicemente smaltate! Scopri le date per il corso.

 

PRENOTA CORSO RICOSTRUZIONE

Come diventare Onicotecnica?

Sei da sempre appassionata di ricostruzione unghie e ti affascina la Nail Art? Scopri come diventare onicotecnica: corsi per estetista, scuole di formazione, attestati partecipativi e certificazioni di idoneità alla pratica della professione sono alcune delle parole chiavi più importanti quando si decide di intraprendere il percorso del Nail Care.

Al giorno d’oggi, le figure professionali nel campo dell’estetica sono tra le più gettonate ed ambite in assoluto, contando un aumento costante di nuove onicotecniche ogni anno in tutta Italia; fare della passione per l’estetica un vero e proprio lavoro è oramai sempre più una realtà tangibile e concreta, che permette una notevole stabilità economica a chi se ne occupa grazie alla grande richiesta da parte del mercato.
Il volume delle clienti, soprattutto appartenenti alla fascia tra i 15 e i 65 anni, ha un trend positivo in salita impressionante: sempre più donne scelgono di curare le proprie mani, non rinunciando più a questa abitudine.
Si può dunque dire che l’attività di estetista è un lavoro sicuro, o quantomeno molto più sicuro di tanti altri, che comporta un guadagno certo ed una percentuale di “stallo” lavorativo pressoché inesistente.

 

Cerchi un corso ricostruzione unghie a Roma?
Chiamami o visita il sito e scopri date e il luogo dei prossimi corsi!


AAA: Cerco lavoro come estetista!

Una volta terminati i corsi di formazione necessari ed ottenute le certificazioni che abilitano alla professione avrai due scelte: quella di aprire un Nail Center tutto tuo o quella di lavorare come dipendente presso un negozio già avviato.  Informati su come aprire un centro estetico o visita gli appositi siti web per scoprire quale negozio vicino a te cerca nuove estetiste!

Ricostruzione Unghie con Cartina

La ricostruzione unghie con cartina è un metodo che a Roma viene utilizzato quando la cliente non gradisce l’applicazione delle classiche tips, preferendo un allungamento unghie limitato eseguito con il gel o con l’acrilico.

Come viene eseguita la ricostruzione unghie con cartina?

A Roma la ricostruzione con cartina viene effettuata nel seguente modo:
  • eliminazione delle cuticole ottenuta spingendole all’interno con un bastoncino d’arancio;
  • preparazione dell’unghia naturale con opacizzazione tramite un buffer e pulizia con uno sgrassante;
  • applicazione della cartina sotto l’unghia naturale, attaccandola al dito con l’apposito adesivo;
  • stesura sull’unghia di un primer antimicotico;
  • stesura del materiale di lavorazione (gel o acrilico).
A questo punto la lavorazione della ricostruzione con cartina si differenzia in base alla scelta del materiale ma in ogni caso, dopo aver creato il giusto spessore, viene rimossa la cartina utilizzata come guida e come supporto e viene limata l’unghia per darle la forma e la bombatura desiderata.

Perché scegliere la ricostruzione con cartina a Roma

Ricostruzione Unghie con CartinaLa differenza sostanziale tra la ricostruzione unghie con tips e la ricostruzione con cartina, riguarda sia la lunghezza dell’unghia ricostruita che la sua struttura.
Nel caso della ricostruzione con tips, infatti, l’unghia può essere allungata anche di molti centimetri nonostante quella naturale sia ad esempio molto corta, perché si crea un sostegno stabile su cui eseguire l’intera ricostruzione; nel caso della ricostruzione unghie con cartina, invece, il supporto diventa per l’appunto la cartina, che funge solo da guida per la ricostruzione e che viene rimossa dopo aver fatto solidificare il materiale utilizzato (gel o acrilico).
Proprio per questo motivo l’allungamento dell’unghia nella ricostruzione con cartina è limitato, in media meno di 1 centimetro.
Generalmente la ricostruzione con cartina a Roma viene consigliata a coloro che amano avere le mani curate ed esteticamente belle ma senza esagerare con la lunghezza dell’unghia stessa. Spesso l’allungamento con cartina viene anche suggerito alle ragazze che soffrono di onicofagia o a chi non ama ricostruzioni troppo artificiose, eccentriche e lunghe.

Dove si possono trovare le cartine unghie?

Le cartine unghie per la ricostruzione unghie con cartine si possono trovare in commercio in negozi specializzati oppure su siti on line che vengono prodotti professionali per ricostruzione unghie con cartina. Le confezioni di cartine possono essere trovati in rotoli da centinaia di pezzi, con misure diverse ed utilizzabili in diverse versioni.

 

L’occorrente per ricostruzione unghie utilizzato da Simona Stallone è di prima qualità: affidatevi sempre ai migliori esperti del settore.

Ricostruzione Unghie Con Tips

Al mondo di oggi esistono moltissime possibilità, tra tecniche, prodotti e materiali, per effettuare una ricostruzione delle unghie di qualità. Una ricostruzione che duri tanto, non si danneggi frequentemente e possa servire alla persona per molto tempo, dipende però anche dall’abilità dell’esperto che effettuerà l’applicazione delle tips. Questo è il motivo principale per cui bisogna sempre rivolgersi a specialisti del settore in grado di effettuare un intervento preciso e mirato, senza conseguenze per le unghie e per la salute umana.

Come avviene la ricostruzione delle unghie con le tips?

Ricostruzione Unghie Con TipsIl metodo delle tips prevede la ricostruzione delle unghie utilizzando delle forme pronte di varie misure. Queste generalmente sono fabbricate appositamente per potersi adattare a ogni tipo di dito. Partendo quindi dal mignolo, passando per il dito anulare e terminando con il grande dito, in un kit delle tips si possono trovare misure prefabbricate apposite.

Queste “protesi per le unghie” (come altresì vengono chiamate), possono essere trovate nel commercio in colorazioni, forme e dimensioni differenti. Nel mercato delle tips esiste una grandissima varietà di colori e modelli, tanto che spesso l’unico imbarazzo che spesso si ha, è quello della scelta. E’ infatti possibile acquistare le tips dal colore naturale, per dare la sensazione di unghie naturali; ma è anche possibile scegliere quelle trasparenti, anziché quelle di un colore intenso.

Essendo utilizzate con molta cura danno spesso risultati estetici straordinari: le protesi sono precise, durature, sembrano essere del tutto naturali e non danno dislivelli tra l’unghia e l’applicazione. Inoltre, la ricostruzione delle unghie con tip può essere effettuata sia utilizzando il famoso metodo a gel, sia a quello a base di acrilico.

Generalmente le tips sono scelte dal cliente, anche se il professionista può suggerire l’utilizzo di alcune forme rispetto ad altre. E’ possibile acquistare queste protesi nei moltissimi negozi specializzati, sia sul web che non. Quasi sempre, insieme alla confezione delle tips, i negozi vendono anche delle colle per l’utilizzo delle protesi. Queste sono spesso di grande qualità e si può scegliere tra una vasta gamma di colle in base a quelle che sono le preferenze del cliente per quanto riguarda la durata, la qualità, il costo o altri fattori.

Come se non bastasse, sul mercato delle tips esistono anche un’enorme varietà di accessori. Questi aiutano la ricostruzione e sono di grande ausilio per ottenere delle forme finali perfette. Nella loro varietà sono fondamentali anche per la ricostruzione delle unghie dei piedi e per la conservazione delle tips nelle apposite scatolette.

Caratteristiche delle unghie ricostruite con le tips

Quello con le tips è il metodo più utilizzato per via della sua semplicità, economia, durata ed effetto. Non richiede grandissimi quantità di materiali o dei costi di applicazione troppo elevati. Rispetto ad altre tecniche simili, la tecnica con l’utilizzo delle tips consente una durata fino a 30 giorni.

Oltre ai moltissimi vantaggi, vi è però anche un sostanziale svantaggio. Questo riguarda l’applicazione della colla sullo strato ungueale. Qualora il processo venga fatto frequentemente, il letto ungueale sottostante al punto d’applicazione della tip si assottiglierà considerevolmente. Inoltre, venendo applicata sull’unghia, la protesi blocca completamente l’accesso dell’ossigeno allo strato sottostante, che così soffre d’ipossia.

Procedura di ricostruzione unghia con la tips

Dopo aver scelto le tips da applicare ci si deve rivolgere a un medico estetista. Questi passerà dunque alla breve operazione di ricostruzione delle unghie. All’inizio le mani della paziente vengono disinfettate utilizzando un materiale apposito. Quindi si scelgono le tip più adatte alla ricostruzione tra quelle disponibili. Si passa a incollarle sull’unghia, modellando la forma delle protesi perché non sia troppo grande e dia l’impressione di essere della larghezza e lunghezza naturali.

Qualora tra l’unghia e la tip vi sia un dislivello, il professionista lo eliminerà utilizzando un prodotto apposito. Si potrà quindi utilizzare anche il gel per le unghie, andando a polimerizzarlo in una lampada UV, oppure se ne potrà fare a meno in relazione ai desideri della cliente. Alla fine l’esperto utilizzerà l’olio per cuticole dando alle unghie una maggiore lucentezza. L’ultimo passo della ricostruzione consiste nel disinfettare nuovamente le mani.

Storia delle tips

La storia dell’utilizzo di queste protesi è relativamente recente e risale all’anno 1937, quando negli USA Harriet
Fliegenbaum inventò dei modelli molto simili alle tip attuali. Queste servivano principalmente per allungare le unghie, fornendo loro una maggiore lucentezza. Da li in poi un continuo aumento della popolarità di questo metodo: dalle attrici di Hollywood fino alle modelle, la moda consisteva di avere delle unghie colorate, lunghe e belle. Ne segue anche un continuo sviluppo di colle sempre migliori e accessori via-via più particolari, arrivando fino all’attualità, in cui le ricerche in questo campo continuano ogni giorno dando dei risultati brillanti.

Ricostruzione Unghie Acrilico

Al giorno d’oggi è molto difficile trovare una donna che non abbia le unghie ricostruite: di tecniche ce ne sono tante, i gusti sono diversi e le idee nail art unghie vengono espresse in maniera strettamente personale, quindi è raro trovare una donna che abbia le unghie uguali ad un’altra.

Ricostruzione Unghie AcrilicoLe tecniche moderne prevedono la ricostruzione delle unghie con il gel o con l’acrilico: in questo approfondimento cercheremo di capire che cos’è l’acrilico, parleremo della prima ricostruzione unghie con questo materiale e delle tecniche e dei prodotti che vengono usati oggi.

Che cos’è l’acrilico?

Il termine acrilico viene usato per indicare una resina sintetica ottenuta grazie all’aggregazione per polimerizzazione di varie molecole, principalmente di acido acrilico, ma anche di esteri acrilici o metacrilici. Il risultato della polimerizzazione conferisce straordinarie qualità, come la resistenza al fuoco, l’elasticità e l’estrema lavorabilità. Oltre che nel campo della ricostruzione unghie, l’acrilico viene usato anche nella pittura edilizia, nel rivestimento della carta e dei metalli e anche per la costruzione di protesi dentarie.

Breve storia della ricostruzione unghie con acrilico

La prima ricostruzione unghie con acrilico risale al 1954: siamo negli Stati Uniti e precisamente a Philadelphia, nello studio dentistico del Dr. Fred Slack Jr. La storia racconta che mentre stava lavorando ad una protesi, il Dr. Slack Jr. si tagliò l’unghia del pollice in modo profondo: il taglio sanguinava e faceva male, così senza pensarci, il dentista americano prese della resina dentale, così si chiamava l’acrilico a quell’epoca, la sagomò a forma di unghia e la mise sul dito ferito.

Il risultato fu sorprendente: il taglio smise di sanguinare, il dolore cessò e soprattutto l’unghia sembrava naturale. Il dentista americano capì subito di aver fatto una scoperta incredibile e, dopo i primi risultati deludenti, assieme al fratello presentò il brevetto della ricostruzione unghie in acrilico e si mise in commercio. Il Dr. Fred Slack Jr. mise in commercio il primo kit di ricostruzione unghie in acrilico con il marchio “PattyNails”, che dominò la scena fino agli anni ’80 del secolo scorso.

Differenze tra ricostruzione unghie con acrilico e con gel

Ricostruzione Unghie AcrilicoLa ricostruzione unghie con acrilico o con gel consiste nel ricoprire o addirittura ricostruire del tutto l’unghia naturale: questo viene fatto sia nelle persone che soffrono di onicofagia grave, ovvero che si mangiano le unghie fino in profondità, che nelle persone che hanno unghie dall’aspetto esteriore sgradevole, ma anche solamente per allungare le unghie e renderle più resistenti.

A differenza del gel, l’acrilico, che si presenta come una resina in polvere, è un materiale molto più resistente, adatto a donne che vogliono avere unghie lunghe, belle e curate, nonostante svolgano i lavori domestici a contatto con detersivi e prodotti chimici.

Il gel ha bisogno di una lampada UV o led per polimerizzare, ovvero per solidificarsi ed asciugare: l’acrilico invece necessita solo, dopo la posa sull’unghia, di asciugare all’aria. Un altro punto a favore dell’acrilico è la maggior versatilità, elasticità e lavorabilità: l’acrilico consente di creare unghie molto particolari e complesse. Nelle esposizioni e nelle gare di nail art, viene usato infatti solamente l’acrilico.

Attrezzi e prodotti per la ricostruzione unghie con acrilico

Per effettuare la ricostruzione unghie con acrilico occorrono gli attrezzi base, che sono le lime di vario grit, ovvero di diverso grado di abrasione, di un buffer, un’altra specie di lima che però serve solo per opacizzare ed uniformare la ricostruzione, di una piccola spazzola per rimuovere i residui della limatura e di un pennello Kolinsky, un particolare tipo di pannello in martora, per spalmare la resina.

E veniamo ai prodotti che servono per la ricostruzione unghie con acrilico o al refill: naturalmente serve la resina acrilica, chiamata anche polimero o polvere acrilica, che può essere trasparente o di vari colori, serve il monomero, ovvero un liquido che, combinato con la polvere, dà origine all’acrilico vero e proprio, serve il Primer, un liquido adesivo che permette la perfetta adesione dell’acrilico all’unghia naturale e per finire il sigillante, un liquido particolare che viene spennellato alla fine per mantenere l’unghia lucida e brillante.

Come si effettua la ricostruzione unghie con acrilico?

Simona Stallone è un’estetista professionista di Roma specializzata nella ricostruzione unghie con acrilico. La ricostruzione ha inizio con la miscelatura del polimero con il monomero e con la successiva reazione chimica: la difficoltà e quindi la bravura e l’esperienza dell’estetista sta nel creare la giusta combinazione fra i due componenti.

Una resina troppo secca infatti non si lavora facilmente ed il risultato sarà un’unghia fragile e poco flessibile, d’altro canto una resina troppo liquida, oltre a presentare la stessa difficoltà ad essere lavorata, sarà difficile da attaccare all’unghia naturale, con il risultato di provocare sollevamenti ed ancora peggio formazioni micotiche.

L’estetista professionista di Roma intinge il pennello Kolinsky nel monomero e poi nella polvere, creando una piccola pallina di acrilico che poi applica sull’unghia. Sempre con il pennello la resina viene modellata a seconda delle esigenze e crea uno stato robusto, compatto e resistente che si asciuga in pochissimo tempo all’aria. A differenza del gel, l’acrilico presenta un odore molto pungente, tanto che la maggioranza delle estetiste usa una mascherina protettiva.

Se cerchi qualche spunto di unghie, idee nail art in acrilico guarda la nostra galleria fotografica.

Ricostruzione Unghie Gel

Piccoli cenni storici sulla ricostruzione delle unghie

Ricostruzione Unghie Gel

Imperatrice cinese 1903

La ricostruzione delle unghie risale a tempi molto antichi. Già nei dipinti di epoca romana, si possono riscontrare le unghie abbellite con disegni e piccole decorazioni. La vera e propria realizzazione del progetto avvenne nel ’50, per mano di un medico dentista, il quale, attraverso i materiali del suo lavoro, riuscì a realizzare una protesi dell’unghia per la moglie.

I materiali utilizzati all’epoca erano molto diversi e alcuni, come l’acido monometilarsonico, tossici. Fortunatamente, attraverso studi e prove, sono stati sostituiti con prodotti non tossici che assumono lo stesso comportamento. In Europa, si è dovuto aspettare fino agli anni ’70.

I teatranti e la gente d’alta classe sociale sfoggiavano delle mani perfette. Ancora l’utilizzo di una ricostruzione unghie in gel era molto costoso, in quanto si utilizzavano materiali particolari. Sono nel ’90 si ha il vero boom, con prodotti più accessibili e innovazioni sempre più all’avanguardia.

Precisamente cosa vuol dire ricostruzione unghie e chi può usufruirne?

Ricostruzione Unghie Gel

Ricostruzione con colori pastello

La ricostruzione delle unghie gel è un metodo molto veloce e semplice. Permette di allungare o semplicemente rendere più resistenti e belle tutti i tipi di unghie. Inoltre, grazie all’utilizzo di particolari gel, rende le unghie con il gel lucide e brillanti.

Ma chi può fare la ricostruzione? Tutti. Donne e uomini, con qualsiasi tipo d’unghia. Questo è possibile perché il gel, grazie alla sua composizione, penetra in tutte le parti dell’unghia, sistemando e proteggendo tutte le imprecisioni della stessa. Quindi potete avere delle unghie morbide, corte, fragili o rovinate, con la ricostruzione delle unghie cambierete totalmente il look, rendendole piacevoli al tatto e belle da vedere.

I metodi per la ricostruzione delle unghie

Si possono utilizzare diversi metodi per ricostruire un’unghia. Ogni metodo ha delle caratteristiche che tendono a adeguarsi a particolari tipi di unghie: il metodo in acrilico, quello più usato e meno costoso, il metodo in gel e il metodo in polvere di seta.

Il metodo in gel è quello più semplice e resistente. Infatti, data la sua composizione, riesce a coprire tutti i punti di stress dell’unghia, impedendo, attraverso i lavori, di rompere l’unghia. Anche l’allungamento può avvenire in due modi:

  • tramite tips
  • tramite delle cartine apposite
Ricostruzione Unghie Gel

Tips colorate e decorate

L’allungamento con tip, solitamente, viene utilizzato su unghie regolari e non danneggiate. Questo procedimento utilizza una vera e propria unghia in materiale plastico, che viene applicata sull’ unghia da ricostruire.

 

Per chi ha delle unghie spezzate, mangiate o molto rovinate, è più opportuno utilizzare l’allungamento con cartina.

In questo caso la ricrescita viene realizzata direttamente a mano dall’onicotecnica. Se vuoi vedere vari modelli unghie gel vai alle nostre unghie gel foto.

Le varie tipologie di gel

I gel che vengono utilizzati possono avere caratteristiche diverse secondo la marca. Possono essere più densi o più liquidi, o di tipologie diverse. Principalmente i gel si possono suddividere in due categorie:

  • il gel monofasico
  • il gel trifasico.
Ricostruzione Unghie Gel

Gel colori neutri con glitter

Il primo gel unghie è composto di un unico prodotto che svolge le funzioni di tre prodotti insieme: la base, la costruzione e la sigillatura. Il secondo tipo di gel comprende tre prodotti, che vanno passati uno per volta, rendendo un po’ più lungo il procedimento. Inoltre ci sono prodotti adatti per chi è allergico, oppure per le donne in stato interessante.

Sono particolari i gel per unghie che impediscono eventuali scottature ed abrasioni dell’epidermide, quando viene a contatto con i raggi. Per dare un ritocco alle unghie, quando la ricrescita è ben visibile, si può usare il gel refill, adatto proprio per i piccoli ritocchi. Infine si possono trovare i gel per camouflage, con un colore molto simile a quello naturale dell’unghia.

I prodotti che vengono utilizzati sulle unghie colorate in gel

I prodotti che permettono la realizzazione ottimale delle unghie in gel, devono essere di ottima qualità. Le lampade, adatte per la polimerizzazione, devono essere scelte in base ai bulbi presenti all’interno, all’intensità e alla potenza in Watt degli stessi. Infine i pennelli  adatti per la decorazioni unghie gel devono essere di qualità superiore, piatti e con setole naturali, devono accompagnare in maniera fluida il gel.

Come viene realizzata la ricostruzione di unghie in gel?

Ricostruzione Unghie Gel

Ricostruzione unghie con colori scuri

Oltre ad avere un trattamento in gel personalizzato e differente per ogni tipo di esigenza, si realizzano anche corsi di formazione per rendere partecipi ed autonomi tutti coloro che vogliono imparare ogni tipo di tecnica, dalla ricostruzione alla nail art.

Fondamentale è la pulizia dell’unghia. Prima di iniziare è sempre opportuno disinfettare ogni parte con il nail prep. Applicare il primer e farlo asciugare all’aria, quindi stendere il primo strato di gel. Farlo asciugare in lampada per qualche minuto. Sgrassare lo strato e applicare eventuali decorazioni, quindi ripetere tutti i passaggi precedenti. Solitamente la durata minima di una ricostruzione è di 25 giorni, in quanto poi subentra la ricrescita.

Colori e idee di unghie gel decorate

Ricostruzione Unghie Gel

Unghie gel colorate: rosso

Se vuoi vedere modelli di unghie gel 2015 e 2016 sfoglia la nostra galleria immagini di unghie con gel. Spesso si ha un mente di realizzare delle unghie gel belle ma è difficile decidere il tipo di decorazione o colore che più si adatta alla propria mano.

Per questo l’attività preferita di chi si avvicina alla ricostruzione delle unghie è quella di cercare online delle immagini unghie gel. Scorri la nostra raccolta fotografica piena di idee unghie in gel.

Tante foto di unghie gel per tutti i gusti. Unghie gel estive, unghie gel colorate, unghie gel decorazioni, unghie gel particolari, disegni unghie gel, sfumatura unghie gel, unghie gel ultime tendenze: trova idee per unghie in gel.

.c-gallery-vc { margin-bottom: 0px; }