La ricostruzione delle unghie in gel è la soluzione perfetta per avere un mese di manicure impeccabile senza alcun rischio di sbeccatura o smalto rovinato.

La nail art è ad oggi il trattamento estetico più richiesto in tutto il mondo da donne di ogni età ma questo non ha impedito la pioggia di critiche sul prodotto.

In tanti si chiedono se faccia bene o male ma tutti continuano a farle.

Cosa dice l’esperto di nail art?

Abbiamo chiesto all’esperto Giancarlo Guccione, nail artist professionista, e ci ha detto:

Il gel unghie fa male?

“ Il gel non ha pro e contro ed è consigliato a chiunque voglia unghie sempre in ordine, lunghe e resistenti. Il gel non ha controindicazioni e non fa male ma è consigliato a tutti, soprattutto a quelle persone che soffrono di onicofagia. Anche gli uomini che ne soffrono richiedono questo trattamento, opportunamente opacizzato e reso il più naturale possibile, per avere unghie sempre belle e a posto.

Anche le lampade non fanno male perché le mani vengono tenute li sotto per pochissimo tempo. Negli ultimi tempi le lampade UV sono state sostituite con quelle a LED, che non mandano alcun tipo di radiazione e il tempo di polimerizzazione è dimezzato.

 

Possiamo con certezza sfatare il mito della necessità di un Turn Over ogni 4-5 mesi, ovvero un mese senza gel per far respirare l’unghia. L’unghia naturale non respira! Non è necessario avere mesi di pausa. Quello che può provocare danni all’unghia è la rimozione del gel forzata o fatta male, infatti se la fresa o la lima si avvicina troppo all’unghia potrebbe intaccare lo strato di cheratina che protegge il letto ungueale. Perciò rivolgetevi solo ad onicotecniche specializzate e professionali.

La ricostruzione in gel è adatta a tutti?

Come ogni cibo che fa bene potrebbe essere allergizzate per tante persone anche il gel potrebbe avere controindicazioni per alcune persone. Vediamo insieme chi può farlo tranquillamente e chi dovrebbe evitare.

Il gel è adatto a tutte coloro che:

– desiderano avere unghie sempre al top senza pensare continuamente alla manicure;

– desiderano unghie più forti e resistenti senza rinunciare alla lunghezza estrema;

Il gel unghie fa male?

– soffrono di onicofagia e ma vorrebbero sfoggiare unghie sane e belle.

 

Il gel è controindicato per chi:

– è allergico alle sostanze utilizzate rischiando di andare incontro a Dermatite da contatto allergica e indebolendo la fragilità ungueale;

– ha unghie troppo deboli;

– desidera cambiare colore di smalto continuamente;

non ha tempo ad andare ogni tre settimane dall’estetista.

Miti da sfatare sulla ricostruzione delle unghie

In gravidanza si può fare la ricostruzione delle unghie? Questa è una delle domande che sentiamo più spesso perché si pensa possa fare male al bambino. Spesso quando non si trova una risposta convincente si finisce sempre per non farla. Ma qual’è la verità?

La verità è che il gel in se per se non fa male e non porta nessun danno al bambino, quello che può far male è il primer con base acida. Ma non vuol dire che non si possa fare il trattamento. Basta comunicare alla vostra onicotecnica di fiducia che siete in stato interessante e loro provvederanno nel mettere la base non acida risolvendo il problema. Stessa cosa vale durante il periodo d’allattamento perché la base acida potrebbe essere assorbito dal corpo andando a finire nel lette materno. Il primer a base non acida si può usare tranquillamente.

Un consiglio invece che diamo noi è quello di non fare la ricostruzione negli ultimi tre mesi di gravidanza perché, qualora dovreste fare un parto cesareo, è consigliabile avere le unghie pulite, senza neanche uno strato di smalto, in quanto stiamo parlando di un vero e proprio intervento chirurgico. Con il parto naturale si possono tenere ma come facciamo a sapere se il nostro bambino non si giri proprio all’ultimo?

La ricostruzione costa troppo?

In tanti pensano che la ricostruzione sia troppo cara e per questo rinunciano al trattamento. E’ vero? Possiamo dire che il prezzo varia da città a città, in alcuni posti può arrivare fino a 80-100 € la prima seduta e circa 40 € i ritocchi mentre da altre parti si può trovare anche un buon trattamento a soli 20-30 €.

.c-gallery-vc { margin-bottom: 0px; }