stickers adesivi nail art

Stickers Adesivi Nail Art

Come ben sapete, la cura delle mani e dei piedi (manicure e pedicure) è uno dei trattamenti estetici maggiormente richiesti dalle donne, che grazie a questi traggono vantaggi di salute e di stile. Moltissime le tecniche esistenti di ricostruzione unghie e altrettante le varianti decorative disponibili per ognuna. La Nail art è una vera e propria arte come suggerisce il nome, praticata al meglio da onicotecniche esperte che aggiornano il loro stile costantemente, in base alla moda del momento. In questo articolo parleremo di una feature molto in voga nell’ultimo periodo, gli stickers adesivi nail art! Cosa sono? Come si applicano sull’unghia? Leggiamolo insieme!

Cosa sono gli Adesivi ricostruzione unghie?

Innanzitutto possiamo dire che gli stickers sono dei piccoli adesivi che vengono utilizzati come decorazioni per unghie e vengono posizionati sopra ad uno smalto colorato, naturale o sul french per facilitare la decorazione e renderla netta e precisa. L’applicazione degli stickers è molto facile ed intuitiva, specialmente se ad effettuarla è una Nail Artist esperta e competente, e ruberà pochissimo tempo alla vostra manicure!Foto di stickers unghie

 

Come applicare stickers sulle unghie gel?

  • Per prima cosa sarà opportuno preparare il foglio contenente gli adesivi prima di iniziare il trattamento; togli la pellicola protettiva e poi potrai iniziare la manicure. Ora potrai iniziare ad applicare lo smalto semipermanente del tuo colore a scelta ad esempio, attendendo successivamente che le unghie siano asciutte per procedere con lo step successivo.

 

  • Scegli lo stickers da utilizzare e sollevalo accuratamente dal foglio degli adesivi, posizionandolo poi dove preferisci. Per separare l’adesivo dal foglio ti consigliamo di usare uno dei materiali presenti nel tuo kit ricostruzione unghie.

 

  • La perfetta aderenza dell’adesivo 3d potrebbe essere un problema durante le prime applicazioni; ti consigliamo di utilizzare un bastoncino per cuticole (uno degli accessori ricostruzione unghie) per aiutarti ad applicare una pressione lieve ma decisa sullo sticker. Ricorda di non aiutarti con i polpastrelli poiché incorreresti nella possibilità che le tue impronte digitali rimangano stampate sullo smalto della cliente.

Una volta terminati i passaggi sarà il momento della stesura del top coat per assicurare il massimo della tenuta.


stickers per unghieQual è la durata adesivi 3d unghie?

La resistenza degli adesivi applicati sulle unghie è direttamente proporzionale alla qualità del top coat utilizzato alla fine della ricostruzione; ad oggi esistono moltissimi fissanti (prodotti fissativi)  sul mercato e sono quasi tutti perfettamente adatti a sigillare stickers, strass, applicazioni swarowski e altre decorazioni sulle nostre unghie.
Ricorda che, nel caso in cui venga utilizzato il gel o il semipermanente, il sigillante va steso prima dell’applicazione degli stickers decorativi. Nel caso in cui invece hai a che fare con prodotti one-step, si consiglia di utilizzare il prodotto fissante dopo l’adesione delle decorazioni.

 

Dove si comprano gli stickers adesivi nail art?

Puoi acquistare gli adesivi per unghie in qualsiasi e-store di estetica disponibile online!

Foto di unghie cromate

Scopri la Tendenza delle Unghie Cromate!

Uno degli ultimi trend in fatto di nail art e unghie riguarda l’effetto cromato, anche detto “unghie effetto specchio“. Si tratta di un tipo di lavorazione che rende la superficie dell’unghia riflettente per l’appunto come uno specchio, su base cromata. Può essere realizzata con varianti di colorazione in base alla tinta dello smalto di base scelto, ma l’effetto finale rimarrà sempre la cromatura. Vediamo nel dettaglio come riprodurla, che materiali servono e qualche trucchetto per rendere le unghie cromate perfette.

Materiali necessari per le unghie cromate

Per eseguire una nail art unghie effetto cromato sono indispensabili alcuni materiali che andremo di seguito a vedere. Si tratta in ogni caso di una decorazione unghie abbastanza semplice e veloce, che non richiede grandi capacità pratiche.
Chiunque volesse invece un lavoro d’eccellenza fatto da una professionista del settore può rivolgersi a Simona Stallone a Roma, che esegue questi lavori e tanti altri tipi di nail art e/o ricostruzioni unghie con le varie metodologie attuali.

Per eseguire una cromatura delle unghie sarà dunque necessario:

  • uno smalto semipermanente (o uno smalto classico) nero coprente;
  • uno smalto trasparente top coat;
  • una lampada UV o led per la polimerizzazione dello smalto-gel;
  • un applicatore per ombretti mai usato;
  • un pigmento argentato in polvere libera.

Dopo aver preparato le unghie naturali o aver eseguito una ricostruzione, quindi, si potrà procedere con la nail art effetto cromato.

Come eseguire la nail art effetto unghie cromate?

Nella cromatura classica le unghie, naturali o ricostruite, vengono ricoperte su tutta la superficie da uno smalto nero uniforme utile a creare la base per l’effetto specchio. In alcuni casi è più unghie a specchioconsigliato utilizzare uno smalto semipermanente nero da polimerizzare in lampada, per ottenere un risultato davvero preciso ed impeccabile.

Se si utilizza uno smalto classico basterà attenderne la completa asciugatura all’aria, se invece si effettua la scelta dello smalto semipermanente, sarà necessario prima sgrassare l’unghia per poi procedere come segue. Per rendere migliore la tecnica sarà utile eseguire due passate di smalto-gel o due passate di smalto classico.

Si dovrà poi prendere un applicatore da ombretto pulito e intingerlo in un pigmento argentato in polvere libera, quindi l’applicatore dovrà essere strofinato su tutta la superficie dell’unghia, facendo attenzione a ricoprirla in maniera omogenea e a non toccare le cuticole.

Terminata questa fase, si potrà eliminare l’eccesso di polvere libera rimasta semplicemente scuotendo delicatamente la mano, per poi effettuare una passata di smalto trasparente, in modo da sigillare il tutto. Dopo aver polimerizzato quest’ultimo in lampada, l’unghia potrà essere sgrassata. Et voilà, l’effetto cromato!

Come ottenere le unghie cromate di un altro colore

Foto di unghie cromate rosa

Esempio di unghie cromate rosa.

L’effetto unghie cromate classico è quello che prevede l’utilizzo di una base di smalto nero, ma nel web impazzano video tutorial su come ottenere delle varianti.  Oltre a poter cambiare il colore del pigmento in polvere libera, scegliendo ad esempio il dorato, il bronzo o l’oro rosa, si può anche giocare sul colore dello smalto di base.

Abbinando quindi una base bianco gesso al pigmento argento, eseguendo sempre la stessa procedura, si potrà ottenere un effetto specchio molto più chiaro e vivido che batte più sull’argento puro; altrettanto, utilizzando una base di smalto rosso e un pigmento dorato, si otterrà un effetto specchio decisamente oro scuro e così via.

Gli abbinamenti più pazzi possono dar origine a delle cromature davvero originali ed interessanti con cui giocare e sbizzarrirsi per ottenere i migliori effetti specchio.  Non mancano inoltre le nail art più estrose su una base di unghie cromate.

 

Unghie cromate con effetto specchio sfumato

Chi proprio non riesce ad accontentarsi del classico trend del momento e vuole metterci un pizzico di originalità, può eseguire l’effetto specchio sfumato sulle unghie cromate.  Il trucco sta nello spennellare uno smalto nero e uno bianco su una spugnetta con la quale si tamponerà l’unghia per ottenere la base sfumata, per poi attendere la completa asciugatura e procedere con l’applicazione del pigmento argentato in polvere libera su tutta la superficie.
L’effetto finale risulterà di grande impatto, perché la cromatura tenderà ad avere una sfumatura più scura dove vi è lo smalto nero, andando gradualmente verso un argento più chiaro lì dove vi è invece lo smalto bianco.

ricostruzione unghie a mandorla

Ricostruzione Unghie a Mandorla

Le unghie a mandorla sono ritornate in voga solo negli ultimi tempi, mettendo un po’ in ombra quelle rotonde e squadrate, sebbene molte donne ancora le amano e le richiedano. La bellezza delle unghie con forma a mandorla sta nella loro insita eleganza e nella femminilità di cui impregnano le mani di una donna. Regalano infatti un aspetto curato e una linea allungata e affusolata che rende le mani estremamente affascinanti. Realizzare una ricostruzione unghie a mandorla richiede necessariamente la manualità e l’esperienza di una professionista del campo estetico, come Simona Stallone a Roma.

Come fare le unghie a mandorla?

Foto di unghie a mandorla

Esempio di unghie a mandorla con french classico.

Supponiamo che le unghie siano già ricostruite e allungate, magari di forma squadrata o rotonda, vediamo quindi come passare alla forma a mandorla con la limatura. Se l’unghia è ricostruita bisognerà utilizzare una lima a grana grossa per facilitare il delineamento del margine libero.

Bisognerà iniziare a smussare gli angoli esterni dell’unghia, ponendo la lima obliquamente, partendo dal margine a ridosso della cute verso la punta libera. La limatura deve essere fatta in maniera graduale e simmetrica, sia da un lato che dall’altro di ogni unghia, in modo da essere certi di non sbilanciarsi eccessivamente verso un lato.

Proprio per questo motivo, soprattutto all’inizio, è importante procedere lentamente e controllare sempre se la limatura è lineare ed equilibrata tra i due margini. Man mano che i bordi laterali verranno limati, la porzione più esterna dell’unghia tenderà a diventare sempre più appuntita, per cui all’occorrenza bisognerà alternare la limatura delle parti laterali con l’arrotondamento della parte centrale.

Ricostruzione a mandorla con gel

Foto di unghie a mandorla gel

Esempio di unghie a mandorla gel.

La ricostruzione delle unghie a mandorla richiede necessariamente un allungamento del margine libero che può essere creato in modo diverso a seconda della tecnica utilizzata. Se l’estetista sceglie come metodo la ricostruzione unghie gel, bisognerà utilizzare delle cartine adesive da porre sotto ogni unghia, come guida per formare l’allungamento.

Dopo aver preparato la base dell’unghia come di consueto (limatura, eliminazione delle cuticole, sgrassamento, opacizzazione, stesura del primer) si applicherà la cartina sotto l’unghia e si procederà a stendere il gel costruttore su tutta la base della stessa, fino a debordare in lunghezza sulla cartina sottostante, polimeralizzandola in lampada UV o led.

Dopo aver creato il giusto spessore con diverse applicazioni e aver rimosso la cartina, si potrà dare la forma a mandorla limando i margini liberi dell’unghia, levigando con la lima anche la superficie superiore in modo da renderla omogenea e liscia.

Ricostruzione a mandorla con acrilico

Foto di unghie gel a mandorla

Esempio di unghie a mandorla rosse.

Il metodo acrilico si predispone ottimamente all’allungamento dell’unghia grazie alla sua resistenza notevole. Per ottenere l’allungamento, anche in questo caso sarà necessario utilizzare una cartina di supporto. La procedura prevede che l’unghia naturale venga preparata come per ogni ricostruzione acrilica, per poi passare successivamente all’allungamento su cartina.

Si intingerà quindi il pennello il pelo di martora nel monomero (liquido) per poi passarlo nel polimero (polvere), in modo da creare la giusta consistenza di una pasta modellante che verrà applicata sull’unghia ed estesa sulla cartina.

Man mano che l’allungamento prende forma, con il pennello si cercherà di realizzare già a mano la forma a mandorla, spingendo i margini laterali verso l’interno e obliquamente. Terminata la fase di modellamento con pennello, si potrà quindi staccare la cartina e migliorare la forma a mandorla con l’aiuto della lima a grana grossa. A Roma Simona Stallone esegue ricostruzione unghie a mandorla rosse (ad esempio)altamente professionali, molto femminili ed esteticamente perfette.

Ricostruzione a mandorla con tips

Le tips sono dei supporti plastici che vengono incollati (con una colla apposita) sulle unghie naturali, in modo da ottenere un allungamento delle stesse senza dover modellare il margine libero con il gel o con l’acrilico. Prima di incollare le tips le unghie vanno sgrassate e preparate alla ricostruzione, quindi si potrà procedere con l’applicazione della tip della misura adeguata per ogni dito.

Con un taglia unghie o una tronchese specifica si dovranno accorciare le tips, opacizzarle e poi limarle a mandorla con la lima a grana sottile. Effettuato questo passaggio, poi, si potrà procedere alla ricostruzione con il metodo scelto (gel o acrilico) secondo le modalità tipiche.

Con l’applicazione delle tip l’allungamento risulta più semplice, ma la forma a mandorla andrà comunque corretta di volta in volta che un nuovo strato di materiale viene posizionato nella ricostruzione. La scelta delle tips o dell’allungamento con gel o acrilico non inficia la definizione della forma.

Foto di french unghie colorato

Scopri la Moda del French Unghie Colorato!

Il french è un classico delle unghie più eleganti ma allo stesso tempo naturalmente belle, che però può essere reso ancora più accattivante e vivace utilizzando colori diversi da quelli tradizionali. Grazie al french unghie colorato ci si può sbizzarrire in fantasia e abbinare diversi colori nella maniera più impensabile, per dare vita ad effetti totalmente originali e unici. Realizzare il french non è difficile ma bisogna avere mano ferma e decisa, ecco perché è sempre meglio rivolgersi ad una professionista del campo a Roma come Simona Stallone.

French colorato con adesivi

Il french colorato può essere realizzato in maniera estremamente facile ma di grande impatto visivo grazie a due semplici trucchetti: l’utilizzo di uno smalto di colore acceso e vivace per la creazione della classica lunetta e l’applicazione di uno sticker adesivo.
Per realizzare questo tipo di french sarà sufficiente stendere una base trasparente su tutta l’estensione dell’unghia, attendere la sua perfetta asciugatura e applicare poi la semiluna necessaria per smaltare il margine libero dell’unghia. Professioniste come Simona Stallone a Roma potranno eseguire il french senza l’ausilio delle apposite lunette, ma per chi volesse cimentarsi nella pratica può inizialmente utilizzare questi adesivi guida.
Dopo aver quindi steso lo smalto colorato sul margine libero dell’unghia e aver atteso che si sia perfettamente asciugato, si potrà scegliere uno degli accessori per unghie, come uno sticker a forma di fiore o di coccinella da applicare vicino ad uno dei bordi dell’unghia, in corrispondenza della linea di divisione tra la lunetta del french e la base.

French colorato sfumato

Un’altra divertente e bellissima alternativa al french tradizionale è quello colorato sfumato. Se si conosce la tecnica con cui realizzare la sfumatura, sarà più facile realizzare questo tipo di nail art sicuramente più impegnativa.

Foto unghie gel french tiffany

Ci si deve procurare una piccola spugnetta, due colori di smalti abbinati da sfumare e un terzo colore con cui creare la lunetta. Per realizzare la sfumatura è necessario spennellare sulla spugnetta i due colori da abbinare, in modo tale che la metà superiore sia di un colore e la parte inferiore sia di quello scelto da associare.

La spugnetta così impregnata di smalti va tamponata uniformemente sull’unghia, previa protezione della cute attorno con l’apposita soluzione da rimuovere successivamente come una pellicola.

A questo punto, a mano libera o con la lunetta adesiva, si potrà creare la semiluna tipica del french con il terzo colore scelto ed aspettare la completa asciugatura per fissare l’intera nail art con uno smalto trasparente.

French colorato con tripla riga

Questo tipo di french richiede sicuramente una certa fermezza nella mano e una capacità pratica nell’utilizzo dei pennelli da nail art. Per evitare che il french risulti eccessivo, sarà opportuno scegliere una base neutra molto naturale e tre colori diversi con cui effettuare il french triplo.
Dopo aver steso la base su tutta l’unghia, quindi, a mano libera si dovrà intingere il pennellino più sottile da nail art nel primo colore e creare una riga a forma di luna sul margine libero dell’unghia; successivamente, si dovrà ripetere l’operazione con il secondo colore, facendo attenzione a creare la seconda riga immediatamente a ridosso della prima; infine, si potrà realizzare la terza riga a semiluna con il terzo colore, a ridosso di quella precedente.
Lo stesso french può essere creato con le lunette guida, procedendo dall’alto verso il basso e realizzando una lunetta per volta dopo aver rimosso l’adesivo a semiluna.

Esempio di french inversa

French bicolore con anulare invertito

Il french bicolore è forse uno dei più semplici ma sicuramente di grande impatto visivo perché utilizza abbinamenti strong. E’ un tipo di french che di solito sfrutta colori importanti, come il rosso e il nero, ma la particolarità è che l’intera base dell’unghia non è neutra. Si stenderà quindi il nero su tutta la base dell’unghia, ad esclusione degli anulari su cui invece sarà il rosso il colore di base.

Quindi, applicando gli adesivi a semiluna o eseguendole a mano libera, si dipingeranno le lunette sul margine libero delle unghie con il rosso per tutte le dita e con il nero per gli anulari.
Dopo aver atteso la completa asciugatura e rimosso le lunette, si potrà fissare la nail art con la stesura di uno smalto trasparente. Perché questo tipo di french risulti bello ed elegante, è importante che i colori scelti siano decisi, che la coprenza del colore sia intensa ma soprattutto uniforme e che le lunette siano precise, lineari e senza sbavature.

Foto di unghie nere opache

Unghie Nere Opache: Scopri la Nuova Tendenza!

Sempre più donne scelgono di utilizzare la moderna tecnica delle unghie nere opache. Queste ultime sono diventate una vera e propria tendenza irrinunciabile per la maggior parte del pubblico femminile, disposto ad eseguire interventi di nail art di assoluto rilievo. Scopriamo insieme tutti i segreti di un metodo che si è fatto molta strada negli ultimi anni.

Come fare le unghie nere opache con lo smalto

Cosa bisogna fare per dare forma ad unghie nere opache decorate capace di rubare l’occhio a chi le osserva, oltre ovviamente a soddisfare chi si sottopone a tale trattamento? Chi sceglie di adottare una modalità del genere con l’ausilio dello smalto deve seguire una procedura ben precisa, semplice anche per chi non conosce al meglio le più moderne tecniche di fai da te. Il cosiddetto metodo del matte ha attratto numerose donne nel corso dell’ultimo anno e non sembra avere alcuna intenzione di placarsi.
La scelta di acquistare un semplice smalto di tipo matte è senz’altro tra le più gettonate in assoluto, capace di garantire ottimi risultati con sforzi piuttosto contenuti. Tra le varie colorazioni disponibili, il nero è sicuramente una delle più gradite, anche se non bisogna lasciare in secondo piano l’importanza del grigio e del blu scuro. In ogni circostanza, per unghie nere opache di primissima categoria, è possibile chiedere aiuto a Simona Stallone.

La procedura per realizzare unghie nere opache gel

Foto di unghie gel nere opache

Esempio di unghie gel nere opache.

Il secondo metodo che prendiamo in considerazione riguarda la realizzazione di unghie finte nere opache con l’ausilio di un apposito gel, in grado di conferire un aspetto totalmente nuovo ad ogni combinazione di dita.
Tutto può essere messo in pratica con il semplice acquisto di un sigillante, che deve essere capace di rendere la tonalità satinata.
In questo modo, la lucidatura delle unghie viene lasciata in secondo piano ed esse assumono una forma del tutto nuova.
Il top coat può sicuramente risultare quale la scelta giusta in tal senso, specialmente se viene adoperato in occasione delle fasi iniziali di una ricostruzione unghie attenta e metodica.
Il gel opaco resta comunque un’idea in grado di adattarsi a qualsiasi progetto, perfetta per tutti gli aspetti relativi alla nail art.

Affidati al top coat per unghie nere da urlo

Chi non vuole fare a meno delle sue unghie gel nere opache e vuole renderle davvero uniche ed inimitabili, può trovare una chiave perfetta per tutte le esigenze. Il top coat di tipologia matte nasce proprio con un simile obiettivo. Ciascun smalto può così diventare opaco senza troppi sforzi e nel giro di un arco di tempo estremamente contenuto.
Bastano pochi tocchi per vedere risultati immediati e soddisfacenti, con unghie lucide e dall’aspetto che può diventare incantevole. La manicure viene nettamente velocizzata rispetto al solito e il colore resta nel pieno del suo splendore anche per più di una settimana, raggiungendo risultati che in generale sembrano quasi insperati. Diverse sono le varianti dei modelli per unghie nere opache gel disponibili in commercio e c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Unghie opache grazie allo smalto opaco fai da te

L’ultima idea che consigliamo per dare forma a unghie nere opache da urlo riguarda la chance di affidarsi allo smalto opaco fai da te. Diversi sono i metodi domestici che consentono ad ogni donna di portare a termine il suo massimo obiettivo di bellezza per le proprie dita. C’è chi utilizza il vapore che fuoriesce da una semplice pentola di acqua calda sul fuoco, passandoci sopra le proprie unghie e rendendo lo smalto di queste ultime totalmente opaco.
Una valida alternativa è rappresentata dall’amido di mais, che può essere sciolto direttamente su una soluzione di smalto trasparente con risultati positivi pressoché immediati. Sono due sistemi abbastanza semplici per chi non dispone di elevate risorse. Prima di iniziare con qualsiasi misura, è consigliabile chiedere aiuto a Simona Stallone. Quest’ultima è una grande esperta nel settore della ricostruzione delle unghie e fornisce un valido sostegno anche nell’ambito delle unghie opache nere.
L’estetista opera da diversi anni a Roma e dintorni e continua a mettere tutta la sua competenza a disposizione di un’ampia e variegata clientela.

Unghie fatte con la tecnica della manicure brasiliana.

Cos’è la Manicure Brasiliana?

Chi ha intenzione di rendere il proprio smalto davvero unico può prendere in seria considerazione l’ipotesi di affidarsi alla manicure brasiliana. Ma di cosa si tratta? Quali sono i suoi punti di forza? E quali passaggi vanno seguiti per metterla in pratica? Lo scopriremo nelle prossime righe.

Che cos’è la manicure brasiliana


Al contrario della manicure californiana, la tecnica della manicure alla brasiliana si basa su una sequenza di passaggi che comprendono l’applicazione di uno smalto tutto nuovo, capace di conferire una fisionomia particolare alle mani e di renderle perfettamente idratate. Tutto ciò avviene tramite l’applicazione di appositi guanti esfolianti ed idratanti, grazie ai quali la pelle assume un aspetto liscio e delicato. Nel complesso, stiamo per parlare di un sistema estremamente semplice e rapido, adatto anche a donne che non sono minimamente avvezze a tali accorgimenti estetici. In questo modo, stendere lo smalto non nasconde alcuna difficoltà nemmeno per chi non riesce a lavorare al meglio con la mano meno utilizzata, o per chi comunque non possiede grande esperienza in materia di fai da te.

Come iniziare la manicure brasiliana Roma


Cosa bisogna fare per realizzare una manicure brasiliana da urlo? Di sicuro è necessario seguire una serie di passaggi, seppur non molto complicati. Innanzitutto, bisogna limare le proprie unghie col massimo della cura, facendo in modo che assumano la conformazione più adatta. Con un piccolo bastoncino di legno, bisogna curare al meglio le cuticole. Subito dopo, arriva il momento di utilizzare i già citati guanti esfolianti, che rappresentano gli elementi indispensabili di tutta l’operazione. Per circa dieci minuti, bisogna massaggiarsi le mani tramite una sequenza di movimenti circolari. Fin dai primi momenti, è possibile constatare quanto le mani si stiano iniziando ad ammorbidire proprio grazie all’azione esfoliante dei guanti stessi. Se non si possiedono questi ultimi, ci si può tranquillamente aiutare realizzando uno scrub fai da te, costituito da diverse sostanze di uso quotidiano come il miele e lo zucchero di canna. Dei guanti di plastica possono essere sufficienti. In ogni caso, chiedere aiuto ad un’esperta di estetica come Simona Stallone può giocare un ruolo fondamentale.


Stendere lo smalto con la manicure brasiliana

Tecnica di manicure alla brasiliana

Ora bisogna procedere con la fatidica stesura dello smalto, che corrisponde al momento topico dell’intera manicure brasiliana a Roma. Ormai la pelle è diventata liscia e delicata grazie al massaggio esfoliante, quindi si può andare avanti con la fase più rilevante di tutta la procedura. È necessario applicare il prodotto in maniera uniforme su tutta la superficie delle unghie, senza dimenticare neanche le cuticole. Ovviamente, le pennellate devono essere sempre applicate con una certa delicatezza per evitare che le dita possano rovinarsi. Sono sufficienti due strati di smalto per dare forma ad un risultato più che soddisfacente, dopodiché va steso il top coat. Infine, un bastoncino di cotone immerso nel solvente consente alle unghie di non avere alcun tipo di difetto, risultando perfette sia alla vista che sotto l’aspetto puramente pratico. A questo punto, non si può fare altro che apprezzare un risultato finale davvero sorprendente, con unghie perfette grazie ad una manicure alla brasiliana da urlo!

 

Un’estetista di primissima categoria per una manicure brasiliana a Roma da urlo


Cosa bisogna fare per realizzare una manicure brasiliana di alto livello senza dover sostenere sforzi eccessivi? Di sicuro bisogna saper chiedere ausilio all’estetista giusta, capace di cogliere fin da subito le esigenze della sua clientela e di trovare una soluzione immediata ad ogni esigenza. È il caso di Simona Stallone, un’onicotecnica molto apprezzata dal suo affezionato bacino d’utenza e in grado di eseguire interventi di ricostruzione unghie di primissima categoria. Vanta un’esperienza nel settore dell’estetica di oltre venti anni e ha scelto di metterla totalmente a disposizione di un target ampio e variegato, di donne che vogliono avere mani ben curate in tutti i momenti di una singola giornata.

Unghie con nail art semplici

Nail Art Semplici: 5 Idee di Manicure Basic

La manicure basic è, insieme alla manicure californiana, una delle tecniche più utilizzate da coloro che hanno intenzione di conferire una nuova fisionomia alle proprie unghie pur mantenendo grande sobrietà. Stiamo parlando di tecniche di nail art semplici anche per donne che non si occupano di trucco 24 ore su 24, ma che non nascondono il loro desiderio di avere mani curate. Partendo dal presupposto che in tutti i casi è possibile chiedere aiuto ad un’esperta del settore della nail art come Simona Stallone, vi illustriamo 5 idee di manicure basic davvero semplici e sorprendenti.

Scopri le 5 Idee di Nail Art Semplici

 

  • Nail art Snowflakes


La prima idea di nail art gel che mostriamo si apre con la stesura di una base protettiva, seguita da una coppia di passate di smalto lavanda e la stesa di smalto argento sull’anulare con brillantini. Lasciate asciugare lo smalto e stampate vari motivi per rendere la composizione ancora più interessante per i vostri gusti estetici. Prendete la top coat e aggiungetela alle unghie, realizzando delle decorazioni molto caratteristiche. Coprite sempre la punta per fare in modo che la nail art rimanga efficace per più tempo. Ed ecco il primo metodo per avere dita ben curate senza troppi sforzi.

 

  • Nail art puzzle

Un altro metodo di nail art semplice viene definito puzzle per la precisione geometrica che deve essere adottata nella sua applicazione. Applicate prima di tutto la base e passate un colore a vostro piacimento per due volte. Poi, fate asciugare lo smalto iniziale, prendete del nastro adesivo, attaccatelo e staccatelo due volte da ciascuna unghia. Sul nastro, stendete un colore diverso rispetto a quello iniziale e fare in modo che venga proiettato sulle unghie. Prendete ora il dotter, immergetelo nello smalto iniziale e disegnate delle piccole palline, al fine di creare il cosiddetto effetto puzzle. Aggiungete uno strato ulteriore di top coat e divertitevi!

 

  • Nail art rose stilizzate

Anche in questo caso, la tecnica di nail art semplice che stiamo per presentarvi è estremamente semplice anche se non siete esperte. Applicate una base trasparente e di seguito stendete lo smalto, che deve essere rosa per tutte le unghie ad eccezione del rosso dell’anulare. Con l’aiuto del dotter, create vari puntini e fate in modo che assumano la forma di foglie e rose. In questa opera potete davvero dare libero sfogo alla vostra creatività, facendo asciugare l’opera iniziale e aggiungendo un effetto top coat su ciascuna delle unghie. Vi suggeriamo di selezionare colori chiari per mettere in risalto la bellezza delle vostre dita e per sottolineare una decorazione capace di catturare gli occhi di chi la osserva.

 

  • Accent nail art


Nella circostanza specifica, vi illustriamo un metodo di accent nail art che implica l’utilizzo delle colorazioni blu, bianca e strass. Prendete lo smalto blu e stendetelo su tutte le unghie tranne l’anulare. Quindi, prendete il bianco e posatelo proprio sull’anulare stesso, aggiungendo sopra qualche sfumatura di blu. Operate a vostro piacimento, creando un disegnino accattivante. Prendete uno stuzzicadenti pulito e prelevate gli strass, magari aiutandovi con uno smalto di tipo glitter. Fate asciugare la vostra composizione e create quell’ormai classico effetto gel, aiutandovi con l’immancabile top coat. Potete mettere in pratica le vostre idee anche con colori diversi rispetto a quelli che vi abbiamo mostrato. Tutto dipende dalla vostra fantasia.

 

  • Nail art fiore strisciato


Concludiamo la nostra breve rassegna di idee di nail art semplici con la realizzazione di un delizioso fiore strisciato. Iniziate applicando una basedel colore che desiderate, scegliendo preferibilmente una qualsiasi tonalità di rosa. Aggiungete dell’ulteriore smalto e fatelo asciugare, quindi fate scendere tre gocce di colore da un semplice pennellino. Prendete uno spillo e modellate le varie gocce per creare un gustoso effetto floreale, ovviamente agendo col massimo della delicatezza. Aggiungete una perla o uno strass e attendete alcuni minuti prima di disegnare una sequenza di puntini. Potete così realizzare una vera e propria opera d’arte nel settore della nail art!

Tecnica di manicure californiana

Cos’è la Manicure Californiana?

Quando si parla di manicure californiana si fa riferimento ad una particolare tipologia di manicure perfetta sia per gli uomini che per le donne. Protagonista di questo trattamento, infatti, è solo ed esclusivamente la salute delle mani. Grazie ad esso si ha la possibilità di lucidare le unghie e nutrirle senza, però, dover procedere con l’applicazione dello smalto. Vediamo, dunque, di scendere più nel dettaglio e di scoprire tutte le caratteristiche di questo particolare trattamento.

Tecnica Californian Manicure: ecco tutti i vantaggi

Per prima cosa, è bene precisare che la manicure californiana è molto più minimal di altre tecniche come ad esempio la manicure brasiliana, ed ha come obiettivo quello di idratare la pelle delle mani. Sia le cuticole che la cosiddetta superficie ungueale, dunque, con questo trattamento hanno la possibilità di godere di un nutrimento in grado di ammorbidirle. Proprio per questo motivo, al termine del trattamento le unghie appariranno a dir poco impeccabili. Per effettuare la manicure californian style ad essere fondamentali sono le lime, tenendo conto del fatto che le fasi di lavoro vanno da 4 a 6.
Entrando più nello specifico, per questa manicure servono la lima attraverso la quale dare la forma alle unghie, quella per opacizzarle e per lucidarle. Bisogna, poi, avere a disposizione anche creme idratanti e oli nutrienti grazie da applicare con massaggi rigorosamente rotatori. In ultimo, è necessario procurarsi un bastoncino in marmo grazie al quale procedere con l’eliminazione delle anti-estetiche cuticole. In riferimento all’eliminazione delle cuticole, è interessante sottolineare il fatto che questo trattamento è estremamente delicato.
La rimozione, infatti, viene effettuata solo una volta idratate correttamente le cuticole in modo tale da renderle il più possibile morbide e facili da eliminare. Ma scendiamo ancora più nel dettaglio e scopriamo tutte le fasi di lavoro.

 

Come si fa la Manicure Californiana?

Il primo step della manicure californiana è quello di rimuovere le cuticole. Per fare ciò, attraverso un comunissimo bastoncino realizzato con del legno di arancio, si dovranno spingere indietro. Dopo aver fatto ciò, si procederà con l’applicazione di una crema idratante, possibilmente preparata utilizzando oli naturali. La crema dovrà essere applicata si tutte le mani facendo particolare attenzione a non trascurare la parte che s trova intorno alle unghie. Volendo, si potrebbe optare anche per creme più specifiche e utilizzate solo per la manicure californiana. La differenza rispetto alle altre consiste nel fatto che questa tipologia di crema tende a scaldarsi generando un effetto ancora più mirato.

Sia nei negozi specializzati che sul web si ha anche la possibilità di trovare i guanti cosiddetti emollienti che, come è facile intuire, sono a dir poco indicati per questa tipologia di trattamento.
Tecnica californian manicureSia che la crema venga applicata a mani nude che con i guanti, devono essere effettuati dei massaggi circolari senza, però, farsi prendere dalla fretta. Questa fase deve essere considerata una vera e propria coccola per le mani. Tutto, pertanto, deve essere fatto con la massima calma, magari ricorrendo all’aiuto di una musica rilassante o di diffusori di incenso o, in alternativa, di oli essenziali. A questo punto, non resta altro da fare che procedere con la rimozione delle cuticole utilizzando il bastoncino di marmo.

A tale riguardo, è bene tenere a mente di evitare di strofinare in maniera eccessiva. Grazie all’idratazione, infatti, esse verranno via decisamente senza troppa fatica. L’ultima fase è, ovviamente, quella della limatura. Prima di procedere, però, è bene pulire l’unghia, facendo attenzione a rimuovere ogni genere di residuo. Per quanto riguarda la limatura, in primo luogo bisogna cercare di dar una forma regolare. Dopodiché, si potrà procedere con l’opacizzazione prima e la lucidatura poi. Come è facile intuire, tutto è molto semplice e il risultato è garantito. Il segreto per un’ottima manicure stile californiano è, sena dubbio, la pazienza. Ogni fase di lavoro deve essere portata a termine con calma e precisione e, soprattutto, puntando tutto sul relax più totale. Proprio la manicure, infatti, deve essere considerato un momento grazie al quale staccare e rilassare mente e corpo.

I risultati sono ben visibili già al termine del primo trattamento ma è bene ricordare che per riuscire a mantenere le unghie sane e belle è opportuno effettuarlo in maniera regolare, possibilmente rivolgendosi a centri specializzati. Per quanto riguarda la manicure californiana, a Roma, ad esempio, non mancano i centri estetici che offrono questo servizio ideale sia per chi ha intenzione di ottenere un risultato estetico a dir poco impeccabile che per tutti coloro che vogliono che le proprie unghie siano sane, resistenti e protette anche senza dover necessariamente ricorrere all’applicazione dello smalto.

Unghie con smalto bordeaux opaco

Come Applicare lo Smalto Opaco?

La tecnica dello smalto opaco viene adottata da diverse donne per fare in modo che le loro unghie assumano la fisionomia giusta. Come si evince dalla sua denominazione, l’obiettivo di un lavoro del genere è quello di opacizzare ciascuna unghia, che sia naturale o ricostruita. Scoprite insieme a noi come utilizzare lo smalto opaco gel, scegliendo i prodotti giusti e seguendo una serie di passaggi molto semplici ed accessibili.

Cos’è e come va applicato lo smalto opaco?

Come Applicare lo Smalto Opaco?

Esempio di smalto opaco.

Come si intende dal nome, lo smalto opaco gel è una tipologia di smalto trasparente che rende il colore che fa in modo che le unghie abbiano il classico effetto opaco. Tale tecnica può essere messa in pratica sia su unghie già sottoposte ad un lavoro di smalto tradizionale, sia su una tipologia di smalto semipermanente. Un’opera del genere scaturisce da un lavoro attento e metodico, che può essere allestito e completato anche se non siete esperte nel settore della ricostruzione unghie e volete farlo soltanto per puro divertimento.

Ma come va applicato lo smalto opaco? Dovete seguire una serie di passaggi per fare in modo che il lavoro venga effettuato al meglio. Il prodotto va benissimo sia per le unghie delle mani che per quelle dei piedi, anche in seguito a decorazioni e stesure di qualsiasi genere. Dovete soltanto prendere la top coat e lasciare libero sfogo alla vostra fantasia e creatività, ovviamente agendo sempre con la massima delicatezza e cautela. In tutte le circostanze, potete chiedere aiuto ad una vera esperta nel settore dell’estetica e della nail art in generale, come ad esempio Simona Stallone.

 

La pittura a smalto opaco con smalto tradizionale

Unghie con smalto nero opaco

Esempio di smalto nero opaco.

Se vi affidate alle amorevoli cure di Simona Stallone, potete scoprire anche come effettuare una pittura a smalto opaco applicandola su una composizione di tipo tradizionale. Come agire in tali circostanze? Prima di tutto, applicate lo smalto tradizionale e fate in modo che si asciughi, attendendo tutti i minuti necessari. Prendete il top coat lucidante e chiudete lo smalto al fine di conferirgli quel delizioso effetto lucido che lo rende ancora più ben curato. A questo punto, proseguite aggiungendo il tanto atteso smalto effetto opaco.

Dopo aver eseguito queste operazioni preliminari, attendete che l’opaco faccia il suo corso e lasciate asciugare le vostre unghie. Il tempo effettivo dipenderà dalla tipologia e dalla quantità di smalto che avete applicato nelle fasi precedenti. Se avete intenzione di rimuovere la vostra opera, non dovrete fare altro che prendere il solvente e applicarlo sulle unghie. In tali casi, dovete scegliere se utilizzare l’acetone o meno, prendendo comunque tutti gli accorgimenti utili per agire in massima sicurezza.

 

Smalto opaco, come farlo su uno smalto semipermanente?

Cosa dovete se volete applicare una stesura di smalto opaco fai da te su una composizione formata da elementi semipermanenti?

Unghie smalto grigio opaco

Esempio di smalto grigio opaco.

Le indicazioni seguenti possono darvi una grossa mano anche se avete effettuato un lavoro basato sul Semipermanenter One Step o sul Gel Color, senza alcun tipo di limitazione.
Dopo aver applicato lo smalto iniziale, lasciate asciugare le vostre unghie rimuovendo ogni traccia di umido.
Sigillate tutto ed eliminate ogni strato di dispersione per creare una base ideale per la vostra opera di smalto opaco. A questo punto, aggiungete un velo di smalto opacizzante e lasciate che le vostre unghie si asciughino al meglio.
Attendete soltanto per pochi minuti e constatate l’efficacia pressoché totale del vostro lavoro, con unghie interessanti sotto l’aspetto estetico e capaci di durare nel tempo. Avete così effettuato una finitura d’unghia opaca utile e stilistica al tempo stesso.


Anche in tale circostanza, potete eseguire le varie operazioni di rimozione con un semplice solvente con o senza acetone. Se volete evitare qualsiasi tipo di errore e stendere i vostri veli di smalto opaco in piena sicurezza e tranquillità, vi suggeriamo di chiedere assistenza a Simona Stallone. Stiamo parlando di un’autentica esperta nel settore della nail art, capace di fornire le soluzioni a qualsiasi necessità. Una donna può davvero sentirsi al sicuro se chiede aiuto ad un’esperta di tale rango.

unghie color tiffany

Ricostruzione Unghie Color Tiffany

La ricostruzione delle unghie è ormai un must per il settore estetico e utile per aumentare la bellezza delle proprie mani. Sia che si preveda un importante incontro di lavoro sia per le serate mondane a Roma in compagnia degli amici, la ricostruzione unghie color Tiffany permetterà di cavalcare l’onda della moda e sfruttare il meglio di una palette calda e brillante. Il blu Tiffany è infatti un acceso pastello che ha spopolato nei trend di moda della scorsa estate ed è da considerare a tutti gli effetti uno dei colori intramontabili. Una manicure creata ad hoc per questa scelta non può che tenere in considerazione anche l’abbinamento con accessori e gioielli, soprattutto in previsione di eventi importanti come un matrimonio. Attenzione però a non sminuirlo: non si tratta di un semplice turchese.

Ricostruire le unghie adottando un gel è di sicuro un’idea vincente, ma spesso il fai da te può non dare il risultato sperato. Ecco perché affidarsi ad un’esperta del settore come Simona Stallone permette non solo di ottenere l’effetto voluto, ma anche di sfruttare al meglio tutte le tecniche più innovative del momento. Occorre infatti che l’estetica della mano sia impeccabile e che soprattutto non vengano danneggiate le unghie durante l’operazione. Affidarsi ad una specialista è sempre l’opzione migliore, ma seguire uno dei corsi di Simona Stallone potrà permettere in caso di realizzare anche da soli una perfetta cura di bellezza per le proprie mani.

 

Perché scegliere la Ricostruzione Unghie color Tiffany?

Unghie Color Tiffany.

Segui la moda con una Ricostruzione Color Tiffany Unghie.

 

Sempre alla moda e intramontabile, il verde Tiffany è considerato un colore iconico e messo in risalto grazie alla creazione di gioielli preziosi. Un chiaro richiamo al colore di un mare cristallino, che lo rende perfetto per l’estate. Da non sottovalutare anche in inverno, magari abbinato ad un look scuro che metta ancora più evidenza le nostre mani. L’ unghia Tiffany permetterà inoltre di sfruttare il meglio dell’estetica in materia di manicure e di evitare di optare per smalti dozzinali che finiscono spesso per scheggiare le unghie, dando l’idea di un lavoro trascurato e grossolano. Puntare tutto su uno smalto di qualità permette invece di ottenere un ottimo risultato e duraturo nel tempo e di rinforzare al tempo stesso le proprie unghie.

Qual è la durata della ricostruzione?

L’utilizzo degli smalti in gel è sinonimo di qualità e precisione ed è normale che prima di lanciarsi verso una tecnica che ne preveda l’uso ci si chieda quanto potrà durare il gel sulle nostre unghie. Questo particolare tipo di smalto, molto diverso dall’acrilico o da quello di tipo tradizionale, garantisce un effetto professionale ed al tempo stesso a lungo termine. Classificato come un semipermanente, lo smalto gel assicura di mantenere perfetta la manicure per 3 o addirittura 4 settimane. Aumentare la longevità del proprio trattamento mani sarà il primo compito di un’estetista professionista come Simona Stallone, in grado di effettuare una stesura impeccabile e di sfruttare al meglio le peculiarità di un prodotto così vantaggioso.


Il Gel Per Unghie Color Tiffany: il trend in fatto di smalti!

L’utilizzo del gel non rientra solo nelle tecniche più moderne della nail art e della ricostruzione delle unghie in generale, sia di tipo curativo sia di bellezza. Gli smalti in gel assicurano infatti di sfruttare le tecniche più avanzate e di effettuare ogni passaggio con estrema semplicità, il tutto per un trattamento estetico di grande valore e immediato.

Prima di stendere il prodotto, sarà necessario curare le unghie con il buffer, levigando la superficie da trattare. In seguito andrà steso il primer, che servirà come base per lo smalto ed aumenterà la durata dell’applicazione successiva. Con le mani perfettamente asciutte, si potrà procedere con la stesura della base e la prima asciugatura con la lampada UV. Procedere con altre applicazioni fino ad ottenere l’effetto desiderato, asciugare e infine sgrassare.

Questi primi passaggi, anche se semplici, possono rappresentare un problema per molte. Esperte o inesperte alla prima esperienza, si possono commettere comunque degli errori oppure ottenere un risultato che non si avvicina per nulla all’idea iniziale. I corsi di Simona Stallone a Roma servono anche per evitare inutili inestetismi e perdite di tempo, per apprendere le tecniche migliori e più efficaci, oltre che per capire come procedere in tutta sicurezza ed ottenere un trattamento mani sempre al top per un look perfetto.

.c-gallery-vc { margin-bottom: 0px; }