come rimuovere ricostruzione unghie

Come Rimuovere la Ricostruzione Unghie?

La rimozione della ricostruzione unghie viene eseguita per eliminare del tutto la ricostruzione a gel quando ha ormai iniziato a deteriorarsi oppure nel momento in cui una delle unghie si è spezzata o si vuole applicare una nuova ricostruzione.

È molto importante che l’eliminazione della ricostruzione unghie venga eseguita in modo accurato e competente, per questo motivo è bene affidarsi a mani esperte che prediligono l’utilizzo di ottimi strumenti e accessori, sia se si tratta di un metodo fai da te che di un centro estetico.

Come rimuovere la ricostruzione unghie?

Eliminare la ricostruzione unghie significa rimuovere parzialmente o totalmente il gel che è stato applicato sulle unghie.
Bisogna pertanto togliere lo strato di gel che è stato fissato sulle unghie mediante la lampada a raggi UV: per fare questo è possibile optare per vari metodi che consistono nell’utilizzo di lime manuali o elettriche, fresa o abrasione meccanica.

In altri casi la rimozione può essere eseguita chimicamente, immergendo semplicemente le dita nell’acetone.
Tale rimozione deve essere eseguita da un’onicotecnica o professionista del settore, che con le giuste abilità può riuscire a rimuovere il gel senza correre il rischio di danneggiare la struttura dell’unghia.
L’ambiente in cui si effettua questa procedura deve inoltre essere sterile per salvaguardare la salute della cliente e dell’estetista.

Come rimuovere la ricostruzione unghie con lima manuale

Per questo metodo occorre munirsi di una lima dalla grana 100/150 e rimuovere lo strato superficiale della ricostruzione effettuando dei movimenti delicati, dopodiché con una lima dalla grana più sottile (180/200) eliminare i residui di gel che persistono sulla superficie dell’unghia naturale senza deteriorarla.

La rimozione della ricostruzione unghie causa la formazione di polvere: per rimuovere i residui basterà utilizzare una spazzolina apposita per unghie.