Dermopurificazione

Già dalla composizione della parola “Dermopurificazione” potrete intuire che questa tipologia di trattamento riguarda la pelle (dermo) e l’azione di cura di questa (purificazione). Prendersi cura della nostra pelle, specialmente sul viso, è fondamentale per la nostra salute. Spesso si da la precedenza ad altri trattamenti estetici, rischiando di trascurare completamente la nostra delicatissima pelle.

Esempio di dermopurificazione


Cos’è la Dermopurificazione del viso?

La tradizionale pulizia del viso si occupa di rimuovere le impurità superficiali presenti sul derma, ma il trattamento di dermopurificazione si occupa del costante mantenimento della pelle. Il processo è composto da molteplici azioni benefiche che lavorano insieme per donare idratazione al viso, donando un effetto pulito, leggero e confortevole.

 

Quanto dura il trattamento?
La durata del trattamento è di circa 35 minuti. 

 

Esistono inoltre anche moltissimi prodotti che danno lo stesso risultato di “pelle purificata“; molte case farmaceutiche hanno da poco lanciato le loro linee complete di prodotti dermopurificanti per utilizzo viso. Eucalipto, Limone, Mandarino, Lavanda, Rosmarino e Salvia Sclarea sono solo alcuni degli elementi utilizzati come base dei prodotti cosmetici, che donano una forte sinergia che purifica la pelle in grande profondità, ampliandone la respirazione.
Questi cosmetici vengono realizzati utilizzando solamente emulsionanti vegetali compatibili con la pelle per non irritare la pelle in alcun modo. Puoi trovare queste lozioni anche in farmacia!

Scegli di avere una pelle meno stanca, più luminosa e vellutata, e libera dalle tossine optando per la dermo-purificazione. Inoltre, si consiglia di scegliere questo trattamento viso anche per un’altra azione benefica: tramite la rimozione di tutte le impurità della pelle in primo luogo, ogni trattamento estetico al quale ti sottoporrai successivamente sarà amplificato ed otterrà un risultato decisamente migliore!

Rimanete aggiornati su questo e su tantissimi altri trattamenti di estetica viso, corpo, unghie, ecc! Scegli di affidarti a Simona Stallone, la migliore nel campo dell’estetica sulla scena della Capitale e provincia!

Unghie Nere Opache: Scopri la Nuova Tendenza!

Sempre più donne scelgono di utilizzare la moderna tecnica delle unghie nere opache. Queste ultime sono diventate una vera e propria tendenza irrinunciabile per la maggior parte del pubblico femminile, disposto ad eseguire interventi di nail art di assoluto rilievo. Scopriamo insieme tutti i segreti di un metodo che si è fatto molta strada negli ultimi anni.
Foto di unghie nere opache

Esempio di unghie nere opache.


Come fare le unghie nere opache con lo smalto

Cosa bisogna fare per dare forma ad unghie nere opache decorate capace di rubare l’occhio a chi le osserva, oltre ovviamente a soddisfare chi si sottopone a tale trattamento? Chi sceglie di adottare una modalità del genere con l’ausilio dello smalto deve seguire una procedura ben precisa, semplice anche per chi non conosce al meglio le più moderne tecniche di fai da te. Il cosiddetto metodo del matte ha attratto numerose donne nel corso dell’ultimo anno e non sembra avere alcuna intenzione di placarsi.
La scelta di acquistare un semplice smalto di tipo matte è senz’altro tra le più gettonate in assoluto, capace di garantire ottimi risultati con sforzi piuttosto contenuti. Tra le varie colorazioni disponibili, il nero è sicuramente una delle più gradite, anche se non bisogna lasciare in secondo piano l’importanza del grigio e del blu scuro. In ogni circostanza, per unghie nere opache di primissima categoria, è possibile chiedere aiuto a Simona Stallone.

La procedura per realizzare unghie nere opache gel

Foto di unghie gel nere opache

Esempio di unghie gel nere opache.

Il secondo metodo che prendiamo in considerazione riguarda la realizzazione di unghie finte nere opache con l’ausilio di un apposito gel, in grado di conferire un aspetto totalmente nuovo ad ogni combinazione di dita.
Tutto può essere messo in pratica con il semplice acquisto di un sigillante, che deve essere capace di rendere la tonalità satinata.
In questo modo, la lucidatura delle unghie viene lasciata in secondo piano ed esse assumono una forma del tutto nuova.
Il top coat può sicuramente risultare quale la scelta giusta in tal senso, specialmente se viene adoperato in occasione delle fasi iniziali di una ricostruzione unghie attenta e metodica.
Il gel opaco resta comunque un’idea in grado di adattarsi a qualsiasi progetto, perfetta per tutti gli aspetti relativi alla nail art.

Affidati al top coat per unghie nere da urlo

Chi non vuole fare a meno delle sue unghie nere opache e vuole renderle davvero uniche ed inimitabili, può trovare una chiave perfetta per tutte le esigenze. Il top coat di tipologia matte nasce proprio con un simile obiettivo. Ciascun smalto può così diventare opaco senza troppi sforzi e nel giro di un arco di tempo estremamente contenuto.
Bastano pochi tocchi per vedere risultati immediati e soddisfacenti, con unghie lucide e dall’aspetto che può diventare incantevole. La manicure viene nettamente velocizzata rispetto al solito e il colore resta nel pieno del suo splendore anche per più di una settimana, raggiungendo risultati che in generale sembrano quasi insperati. Diverse sono le varianti dei modelli per unghie nere opache gel disponibili in commercio e c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Unghie opache grazie allo smalto opaco fai da te

L’ultima idea che consigliamo per dare forma a unghie nere opache da urlo riguarda la chance di affidarsi allo smalto opaco fai da te. Diversi sono i metodi domestici che consentono ad ogni donna di portare a termine il suo massimo obiettivo di bellezza per le proprie dita. C’è chi utilizza il vapore che fuoriesce da una semplice pentola di acqua calda sul fuoco, passandoci sopra le proprie unghie e rendendo lo smalto di queste ultime totalmente opaco.
Una valida alternativa è rappresentata dall’amido di mais, che può essere sciolto direttamente su una soluzione di smalto trasparente con risultati positivi pressoché immediati. Sono due sistemi abbastanza semplici per chi non dispone di elevate risorse. Prima di iniziare con qualsiasi misura, è consigliabile chiedere aiuto a Simona Stallone. Quest’ultima è una grande esperta nel settore della ricostruzione delle unghie e fornisce un valido sostegno anche nell’ambito delle unghie opache nere.
L’estetista opera da diversi anni a Roma e dintorni e continua a mettere tutta la sua competenza a disposizione di un’ampia e variegata clientela.

Pedicure Spa Plus

Avere dei piedi curati e sani non giova solamente al lato estetico del vostro corpo ma riguarda anche il vostro personale benessere; per questo motivo, se vi trovate nel territorio romano, dovreste affidare la cura dei vostri piedi all’elevata professionalità e competenza dell’estetista Simona Stallone.

Pedicure Spa Plus

Informazioni sul Trattamento di Pedicure Spa

Richiedi un trattamento specifico di pedicure che donerà un totale benessere ai vostri piedi:

  • peeling ai sali marini
  • rimuove ispessimenti
  • mirato alla rimozione di duroni, calli e unghie incarnite
  • nutre e dona levigatezza

Una volta ultimato il trattamento, disponibile sia in versione base che in versione completa, si procederà con l’applicazione di uno smalto a vostra scelta. continua a seguirci per scoprire le prossime offerte!

Epilazione Petto Uomo

L’ epilazione petto uomo è oramai uno dei trattamenti estetici più scelti dal genere maschile, che si avvicina così all’estetica, prerogativa delle donne fin dalla notte dei tempi. Queste nuove priorità maschili vengono dettate dalla moda e da tutti i cambiamenti che essa comporta all’interno della società.

epilazione petto uomo

Proprio come la società ha cambiato idea sulla barba, che in passato veniva considerata come un indicatore di scarsa igiene e che ora viene elogiata come “quel qualcosa in più”, anche la depilazione da parte di un uomo ha subito un netto cambio di rotta, diventando un processo effettuato da moltissimi ragazzi giovani e non.

Nonostante ora sia diffusa, questa pratica va effettuata nella maniera corretta per non rischiare di incorrere in spiacevoli conseguenze come il rischio di danneggiare la pelle.

Come Effettuare l’epilazione maschile?

Quando si entra nel discorso della depilazione maschile si tende a minimizzare le possibilità a due categorie tra le più gettonate:

  • depilazione con rasoio

  • depilazione con ceretta

L’utilizzo del rasoio è sicuramente un metodo rapido e pratico di affrontare la rimozione dei peli dal petto o da qualsiasi altra parte del corpo; uno degli accorgimenti che quasi tutti dimenticano è quello di fare una doccia calda prima di radersi, così permettere alla propria pelle di ammorbidirsi e facilitarne il processo. Dopo aver concluso la depilazione è consigliato applicare una crema emolliente sulla zona, per evitare irritazioni. Nonostante il risultato desiderato sia facilmente ottenibile con il rasoio la sua durata non è di certo paragonabile a quella di altri metodi, che risulta essere infatti decisamente inferiore e potrebbe portare alla formazione di peli incarniti se effettuata nuovamente ai primi segnali di ricrescita.
Se invece sceglierete di affidarvi ad un’estetista esperta per una ceretta professionale, la situazione sarà differente. Nonostante l’alone di terrore per il dolore che ha da sempre circondato questa tecnica, ad oggi è ancora la più efficace di tutte quando si tratta dell’eliminazione dei peli dal corpo. Dopo solo due o tre sedute in media, sarete liberi dai peli per l’intera stagione estiva.

Epilazione Laser

In alternativa ai due metodi illustrati in precedenza, puoi sempre decidere di ricorrere ad un sistema decisamente più definitivo: l’ epilazione petto uomo tramite Luce Pulsata! Questa tecnologia avanzata viene in genere messa in pratica per le zone con maggiore presenza di peli (vedi spalle e schiena); per risolvere il problema una volta per tutte infatti è sicuramente consigliato questo metodo, che ha un costo medio dai 200 ai 250 euro a seduta. Il numero delle sedute varia dal quantitativo di peli da rimuovere, q quindi dal soggetto che si sottopone all’operazione.

Hammam

L’hammam, conosciuto più comunemente in gergo come bagno turco, è ufficialmente entrato nell’elite dei trattamenti di bellezza più gettonati e diffusi, donando totale relax in un mix di energie che si incontrano.

hammam

Il rituale dell’hammam ha molte qualità che apportano benefici: si tratta di una profonda cura del proprio corpo e della propria mente. Il vapore aiuta a stimolare il corpo, aiutando ad eliminare cellule morte e tossine, riuscendo inoltre a riattivare la circolazione e alimentando la rigenerazione della nostra pelle.


Scheda Trattamento:Rituali Hammam Mille e Una Notte

– Durata 100 minuti
– Doccia emozionale
– Bagno turco + Gommage
– Savonage
– Rassoul
– Idromassaggio
– Oleazione
– Zona relax e tisana

Entra nel mondo delle favole da Mille e una Notte per un’esperienza al limite della magia e del relax!


  • Rituali Hammam Marrakech

Scheda Trattamento:Rituali Hammam Marrakech

– Durata 80 minuti
– Doccia emozionale
– Bagno turco + Gommage
– Savonage
– Rassoul
– Idromassaggio
– Zona relax e tisana

Scopri il benessere dei rituali hammam immergendoti nell’esotico e colorato mondo del Marocco!


  • Rituali Hammam Casablanca

Scheda Trattamento:Rituali Hammam Casablanca

– Durata 50 minuti
– Doccia emozionale
– Bagno turco + Gommage
– Idromassaggio
– Zona relax e tisana

Goditi i colori e le sensazioni di Casablanca (Marocco) mentre ti rilassi!


 

Biodermogenesi®

La Biodermogenesi è la nuova metodica in grado di dare seri ed importanti risultati nel trattamento degli inestetismi derivanti dall’insorgenza delle smagliature, che si è dimostrata efficace anche nell’attenuare i segni del tempo sia sul volto e sul collo, riducendone visivamente l’invecchiamento, che sulla tonificazione della pelle del corpo. I risultati ottenuti sono documentati e confermati da diversi studi effettuati da Ricercatori ed Università di fama e credibilità assoluta, e sono messi a tua disposizione.

Trattamenti anti-smagliature biodermogenesi

Biodermogenesi® Funziona?

La grande efficacia di questo trattamento è ormai una certezza, risultando essere l’unico metodo non intrusivo che vanta pubblicazioni scientifiche in Italia, Spagna e Stati Uniti che ne accrescono l’autorità. Ricordiamo che questa è l’unica tecnica che ha dimostrato la propria efficacia tramite l’analisi di decine di biopsie effettuate su smagliature, anche vecchie di molti anni (da 7 a 35!) che dimostrano la completa rigenerazione.

Grazie a questo innovativo trattamento, le tue smagliature riusciranno a rigenerarsi in maniera progressiva, effettuando un refill automatico giorno dopo giorno, fino a tornare allo stesso livello della pelle circostante. Inoltre, la zona intorno alle smagliature si ammorbidirà, rendendole invisibili alla vista ed impercettibili al tatto. Ad oggi sono moltissime le testimonianze di persone che si sono sottoposte al trattamento e che hanno raggiunto i tanti sperati risultati!

Quanto Dura il Trattamento?

In linea di massima, una seduta di trattamento tonificante e anti-smagliature prevede una durata massima complessiva di circa 45 minuti; ricorda che i tempi sono calcolati in base alle esigenze della pelle che in quel momento si sta trattando; inoltre, le prime sedute hanno una durata maggiore delle successive.

 

Costo Biodermogenesi®

Il trattamento si svolge in sedute, ciascuna delle quali verrà pagata singolarmente; una singola sessione di Biodermogenesi® ha un costo complessivo che viene compreso tra i 100 ed i 120 euro circa.
Ogni pelle ha la propria elasticità e di conseguenza ogni soggetto reagisce in maniera differente ai trattamenti; le azioni rigenerative impiegano tempi e numero di sedute non calcolabili a monte, proprio in base a come il derma della cliente risponderà al trattamento anti-smagliature.

Unghie fatte con la tecnica della manicure brasiliana.

Cos’è la Manicure Brasiliana?

Chi ha intenzione di rendere il proprio smalto davvero unico può prendere in seria considerazione l’ipotesi di affidarsi alla manicure brasiliana. Ma di cosa si tratta? Quali sono i suoi punti di forza? E quali passaggi vanno seguiti per metterla in pratica? Lo scopriremo nelle prossime righe.

Che cos’è la manicure brasiliana


Al contrario della manicure californiana, la tecnica della manicure alla brasiliana si basa su una sequenza di passaggi che comprendono l’applicazione di uno smalto tutto nuovo, capace di conferire una fisionomia particolare alle mani e di renderle perfettamente idratate. Tutto ciò avviene tramite l’applicazione di appositi guanti esfolianti ed idratanti, grazie ai quali la pelle assume un aspetto liscio e delicato. Nel complesso, stiamo per parlare di un sistema estremamente semplice e rapido, adatto anche a donne che non sono minimamente avvezze a tali accorgimenti estetici. In questo modo, stendere lo smalto non nasconde alcuna difficoltà nemmeno per chi non riesce a lavorare al meglio con la mano meno utilizzata, o per chi comunque non possiede grande esperienza in materia di fai da te.

Come iniziare la manicure brasiliana Roma


Cosa bisogna fare per realizzare una manicure brasiliana da urlo? Di sicuro è necessario seguire una serie di passaggi, seppur non molto complicati. Innanzitutto, bisogna limare le proprie unghie col massimo della cura, facendo in modo che assumano la conformazione più adatta. Con un piccolo bastoncino di legno, bisogna curare al meglio le cuticole. Subito dopo, arriva il momento di utilizzare i già citati guanti esfolianti, che rappresentano gli elementi indispensabili di tutta l’operazione. Per circa dieci minuti, bisogna massaggiarsi le mani tramite una sequenza di movimenti circolari. Fin dai primi momenti, è possibile constatare quanto le mani si stiano iniziando ad ammorbidire proprio grazie all’azione esfoliante dei guanti stessi. Se non si possiedono questi ultimi, ci si può tranquillamente aiutare realizzando uno scrub fai da te, costituito da diverse sostanze di uso quotidiano come il miele e lo zucchero di canna. Dei guanti di plastica possono essere sufficienti. In ogni caso, chiedere aiuto ad un’esperta di estetica come Simona Stallone può giocare un ruolo fondamentale.


Stendere lo smalto con la manicure brasiliana

Tecnica di manicure alla brasiliana

Ora bisogna procedere con la fatidica stesura dello smalto, che corrisponde al momento topico dell’intera manicure brasiliana a Roma. Ormai la pelle è diventata liscia e delicata grazie al massaggio esfoliante, quindi si può andare avanti con la fase più rilevante di tutta la procedura. È necessario applicare il prodotto in maniera uniforme su tutta la superficie delle unghie, senza dimenticare neanche le cuticole. Ovviamente, le pennellate devono essere sempre applicate con una certa delicatezza per evitare che le dita possano rovinarsi. Sono sufficienti due strati di smalto per dare forma ad un risultato più che soddisfacente, dopodiché va steso il top coat. Infine, un bastoncino di cotone immerso nel solvente consente alle unghie di non avere alcun tipo di difetto, risultando perfette sia alla vista che sotto l’aspetto puramente pratico. A questo punto, non si può fare altro che apprezzare un risultato finale davvero sorprendente, con unghie perfette grazie ad una manicure alla brasiliana da urlo!

 

Un’estetista di primissima categoria per una manicure brasiliana a Roma da urlo


Cosa bisogna fare per realizzare una manicure brasiliana di alto livello senza dover sostenere sforzi eccessivi? Di sicuro bisogna saper chiedere ausilio all’estetista giusta, capace di cogliere fin da subito le esigenze della sua clientela e di trovare una soluzione immediata ad ogni esigenza. È il caso di Simona Stallone, un’onicotecnica molto apprezzata dal suo affezionato bacino d’utenza e in grado di eseguire interventi di ricostruzione unghie di primissima categoria. Vanta un’esperienza nel settore dell’estetica di oltre venti anni e ha scelto di metterla totalmente a disposizione di un target ampio e variegato, di donne che vogliono avere mani ben curate in tutti i momenti di una singola giornata.

Unghie con nail art semplici

Nail art semplici: 5 idee di Manicure Basic

La manicure basic è, insieme alla manicure californiana, una delle tecniche più utilizzate da coloro che hanno intenzione di conferire una nuova fisionomia alle proprie unghie pur mantenendo grande sobrietà. Stiamo parlando di tecniche di nail art semplici anche per donne che non si occupano di trucco 24 ore su 24, ma che non nascondono il loro desiderio di avere mani curate. Partendo dal presupposto che in tutti i casi è possibile chiedere aiuto ad un’esperta del settore della nail art come Simona Stallone, vi illustriamo 5 idee di manicure basic davvero semplici e sorprendenti.

Scopri le 5 Idee di Nail Art Semplici

 

  • Nail art Snowflakes


La prima idea di nail art gel che mostriamo si apre con la stesura di una base protettiva, seguita da una coppia di passate di smalto lavanda e la stesa di smalto argento sull’anulare con brillantini. Lasciate asciugare lo smalto e stampate vari motivi per rendere la composizione ancora più interessante per i vostri gusti estetici. Prendete la top coat e aggiungetela alle unghie, realizzando delle decorazioni molto caratteristiche. Coprite sempre la punta per fare in modo che la nail art rimanga efficace per più tempo. Ed ecco il primo metodo per avere dita ben curate senza troppi sforzi.

 

  • Nail art puzzle

Un altro metodo di nail art semplice viene definito puzzle per la precisione geometrica che deve essere adottata nella sua applicazione. Applicate prima di tutto la base e passate un colore a vostro piacimento per due volte. Poi, fate asciugare lo smalto iniziale, prendete del nastro adesivo, attaccatelo e staccatelo due volte da ciascuna unghia. Sul nastro, stendete un colore diverso rispetto a quello iniziale e fare in modo che venga proiettato sulle unghie. Prendete ora il dotter, immergetelo nello smalto iniziale e disegnate delle piccole palline, al fine di creare il cosiddetto effetto puzzle. Aggiungete uno strato ulteriore di top coat e divertitevi!

 

  • Nail art rose stilizzate

Anche in questo caso, la tecnica di nail art semplice che stiamo per presentarvi è estremamente semplice anche se non siete esperte. Applicate una base trasparente e di seguito stendete lo smalto, che deve essere rosa per tutte le unghie ad eccezione del rosso dell’anulare. Con l’aiuto del dotter, create vari puntini e fate in modo che assumano la forma di foglie e rose. In questa opera potete davvero dare libero sfogo alla vostra creatività, facendo asciugare l’opera iniziale e aggiungendo un effetto top coat su ciascuna delle unghie. Vi suggeriamo di selezionare colori chiari per mettere in risalto la bellezza delle vostre dita e per sottolineare una decorazione capace di catturare gli occhi di chi la osserva.

 

  • Accent nail art


Nella circostanza specifica, vi illustriamo un metodo di accent nail art che implica l’utilizzo delle colorazioni blu, bianca e strass. Prendete lo smalto blu e stendetelo su tutte le unghie tranne l’anulare. Quindi, prendete il bianco e posatelo proprio sull’anulare stesso, aggiungendo sopra qualche sfumatura di blu. Operate a vostro piacimento, creando un disegnino accattivante. Prendete uno stuzzicadenti pulito e prelevate gli strass, magari aiutandovi con uno smalto di tipo glitter. Fate asciugare la vostra composizione e create quell’ormai classico effetto gel, aiutandovi con l’immancabile top coat. Potete mettere in pratica le vostre idee anche con colori diversi rispetto a quelli che vi abbiamo mostrato. Tutto dipende dalla vostra fantasia.

 

  • Nail art fiore strisciato


Concludiamo la nostra breve rassegna di idee di nail art semplici con la realizzazione di un delizioso fiore strisciato. Iniziate applicando una basedel colore che desiderate, scegliendo preferibilmente una qualsiasi tonalità di rosa. Aggiungete dell’ulteriore smalto e fatelo asciugare, quindi fate scendere tre gocce di colore da un semplice pennellino. Prendete uno spillo e modellate le varie gocce per creare un gustoso effetto floreale, ovviamente agendo col massimo della delicatezza. Aggiungete una perla o uno strass e attendete alcuni minuti prima di disegnare una sequenza di puntini. Potete così realizzare una vera e propria opera d’arte nel settore della nail art!

Tecnica di manicure californiana

Cos’è la Manicure Californiana?

Quando si parla di manicure californiana si fa riferimento ad una particolare tipologia di manicure perfetta sia per gli uomini che per le donne. Protagonista di questo trattamento, infatti, è solo ed esclusivamente la salute delle mani. Grazie ad esso si ha la possibilità di lucidare le unghie e nutrirle senza, però, dover procedere con l’applicazione dello smalto. Vediamo, dunque, di scendere più nel dettaglio e di scoprire tutte le caratteristiche di questo particolare trattamento.

Tecnica Californian Manicure: ecco tutti i vantaggi

Per prima cosa, è bene precisare che la manicure californiana è molto più minimal di altre tecniche come ad esempio la manicure brasiliana, ed ha come obiettivo quello di idratare la pelle delle mani. Sia le cuticole che la cosiddetta superficie ungueale, dunque, con questo trattamento hanno la possibilità di godere di un nutrimento in grado di ammorbidirle. Proprio per questo motivo, al termine del trattamento le unghie appariranno a dir poco impeccabili. Per effettuare la manicure californian style ad essere fondamentali sono le lime, tenendo conto del fatto che le fasi di lavoro vanno da 4 a 6.
Entrando più nello specifico, per questa manicure servono la lima attraverso la quale dare la forma alle unghie, quella per opacizzarle e per lucidarle. Bisogna, poi, avere a disposizione anche creme idratanti e oli nutrienti grazie da applicare con massaggi rigorosamente rotatori. In ultimo, è necessario procurarsi un bastoncino in marmo grazie al quale procedere con l’eliminazione delle anti-estetiche cuticole. In riferimento all’eliminazione delle cuticole, è interessante sottolineare il fatto che questo trattamento è estremamente delicato.
La rimozione, infatti, viene effettuata solo una volta idratate correttamente le cuticole in modo tale da renderle il più possibile morbide e facili da eliminare. Ma scendiamo ancora più nel dettaglio e scopriamo tutte le fasi di lavoro.

 

Come si fa la Manicure Californiana?

Il primo step della manicure californiana è quello di rimuovere le cuticole. Per fare ciò, attraverso un comunissimo bastoncino realizzato con del legno di arancio, si dovranno spingere indietro. Dopo aver fatto ciò, si procederà con l’applicazione di una crema idratante, possibilmente preparata utilizzando oli naturali. La crema dovrà essere applicata si tutte le mani facendo particolare attenzione a non trascurare la parte che s trova intorno alle unghie. Volendo, si potrebbe optare anche per creme più specifiche e utilizzate solo per la manicure californiana. La differenza rispetto alle altre consiste nel fatto che questa tipologia di crema tende a scaldarsi generando un effetto ancora più mirato.

Sia nei negozi specializzati che sul web si ha anche la possibilità di trovare i guanti cosiddetti emollienti che, come è facile intuire, sono a dir poco indicati per questa tipologia di trattamento.
Tecnica californian manicureSia che la crema venga applicata a mani nude che con i guanti, devono essere effettuati dei massaggi circolari senza, però, farsi prendere dalla fretta. Questa fase deve essere considerata una vera e propria coccola per le mani. Tutto, pertanto, deve essere fatto con la massima calma, magari ricorrendo all’aiuto di una musica rilassante o di diffusori di incenso o, in alternativa, di oli essenziali. A questo punto, non resta altro da fare che procedere con la rimozione delle cuticole utilizzando il bastoncino di marmo.

A tale riguardo, è bene tenere a mente di evitare di strofinare in maniera eccessiva. Grazie all’idratazione, infatti, esse verranno via decisamente senza troppa fatica. L’ultima fase è, ovviamente, quella della limatura. Prima di procedere, però, è bene pulire l’unghia, facendo attenzione a rimuovere ogni genere di residuo. Per quanto riguarda la limatura, in primo luogo bisogna cercare di dar una forma regolare. Dopodiché, si potrà procedere con l’opacizzazione prima e la lucidatura poi. Come è facile intuire, tutto è molto semplice e il risultato è garantito. Il segreto per un’ottima manicure stile californiano è, sena dubbio, la pazienza. Ogni fase di lavoro deve essere portata a termine con calma e precisione e, soprattutto, puntando tutto sul relax più totale. Proprio la manicure, infatti, deve essere considerato un momento grazie al quale staccare e rilassare mente e corpo.

I risultati sono ben visibili già al termine del primo trattamento ma è bene ricordare che per riuscire a mantenere le unghie sane e belle è opportuno effettuarlo in maniera regolare, possibilmente rivolgendosi a centri specializzati. Per quanto riguarda la manicure californiana, a Roma, ad esempio, non mancano i centri estetici che offrono questo servizio ideale sia per chi ha intenzione di ottenere un risultato estetico a dir poco impeccabile che per tutti coloro che vogliono che le proprie unghie siano sane, resistenti e protette anche senza dover necessariamente ricorrere all’applicazione dello smalto.

Unghie con smalto bordeaux opaco

Come Applicare lo Smalto Opaco?

La tecnica dello smalto opaco viene adottata da diverse donne per fare in modo che le loro unghie assumano la fisionomia giusta. Come si evince dalla sua denominazione, l’obiettivo di un lavoro del genere è quello di opacizzare ciascuna unghia, che sia naturale o ricostruita. Scoprite insieme a noi come utilizzare lo smalto opaco gel, scegliendo i prodotti giusti e seguendo una serie di passaggi molto semplici ed accessibili.

Cos’è e come va applicato lo smalto opaco?

Esempio di smalto opaco.

Come si intende dal nome, lo smalto opaco gel è una tipologia di smalto trasparente che rende il colore che fa in modo che le unghie abbiano il classico effetto opaco. Tale tecnica può essere messa in pratica sia su unghie già sottoposte ad un lavoro di smalto tradizionale, sia su una tipologia di smalto semipermanente. Un’opera del genere scaturisce da un lavoro attento e metodico, che può essere allestito e completato anche se non siete esperte nel settore della ricostruzione unghie e volete farlo soltanto per puro divertimento.

Ma come va applicato lo smalto opaco? Dovete seguire una serie di passaggi per fare in modo che il lavoro venga effettuato al meglio. Il prodotto va benissimo sia per le unghie delle mani che per quelle dei piedi, anche in seguito a decorazioni e stesure di qualsiasi genere. Dovete soltanto prendere la top coat e lasciare libero sfogo alla vostra fantasia e creatività, ovviamente agendo sempre con la massima delicatezza e cautela. In tutte le circostanze, potete chiedere aiuto ad una vera esperta nel settore dell’estetica e della nail art in generale, come ad esempio Simona Stallone.

 

La pittura a smalto opaco con smalto tradizionale

Unghie con smalto nero opaco

Esempio di smalto nero opaco.

Se vi affidate alle amorevoli cure di Simona Stallone, potete scoprire anche come effettuare una pittura a smalto opaco applicandola su una composizione di tipo tradizionale. Come agire in tali circostanze? Prima di tutto, applicate lo smalto tradizionale e fate in modo che si asciughi, attendendo tutti i minuti necessari. Prendete il top coat lucidante e chiudete lo smalto al fine di conferirgli quel delizioso effetto lucido che lo rende ancora più ben curato. A questo punto, proseguite aggiungendo il tanto atteso smalto effetto opaco.

Dopo aver eseguito queste operazioni preliminari, attendete che l’opaco faccia il suo corso e lasciate asciugare le vostre unghie. Il tempo effettivo dipenderà dalla tipologia e dalla quantità di smalto che avete applicato nelle fasi precedenti. Se avete intenzione di rimuovere la vostra opera, non dovrete fare altro che prendere il solvente e applicarlo sulle unghie. In tali casi, dovete scegliere se utilizzare l’acetone o meno, prendendo comunque tutti gli accorgimenti utili per agire in massima sicurezza.

 

Smalto opaco, come farlo su uno smalto semipermanente?

Cosa dovete se volete applicare una stesura di smalto opaco fai da te su una composizione formata da elementi semipermanenti?

Unghie smalto grigio opaco

Esempio di smalto grigio opaco.

Le indicazioni seguenti possono darvi una grossa mano anche se avete effettuato un lavoro basato sul Semipermanenter One Step o sul Gel Color, senza alcun tipo di limitazione.
Dopo aver applicato lo smalto iniziale, lasciate asciugare le vostre unghie rimuovendo ogni traccia di umido.
Sigillate tutto ed eliminate ogni strato di dispersione per creare una base ideale per la vostra opera di smalto opaco. A questo punto, aggiungete un velo di smalto opacizzante e lasciate che le vostre unghie si asciughino al meglio.
Attendete soltanto per pochi minuti e constatate l’efficacia pressoché totale del vostro lavoro, con unghie interessanti sotto l’aspetto estetico e capaci di durare nel tempo. Avete così effettuato una finitura d’unghia opaca utile e stilistica al tempo stesso.


Anche in tale circostanza, potete eseguire le varie operazioni di rimozione con un semplice solvente con o senza acetone. Se volete evitare qualsiasi tipo di errore e stendere i vostri veli di smalto opaco in piena sicurezza e tranquillità, vi suggeriamo di chiedere assistenza a Simona Stallone. Stiamo parlando di un’autentica esperta nel settore della nail art, capace di fornire le soluzioni a qualsiasi necessità. Una donna può davvero sentirsi al sicuro se chiede aiuto ad un’esperta di tale rango.